energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

San Vincenzo a Torri. La variante ora c’è ed è percorribile Video del Giorno

Firenze – L’inaugurazione della Variante di San Vincenzo a Torri. Al via la nuova opera, inaugurata sabato 9 aprile dai Sindaci Nardella e Fallani, il Presidente della Regione Eugenio Giani, dall’Assessora regionale Monia Monni, altri Primi cittadini, il Presidente del Consorzio di bonifica 3 Medio Valdarno Marco Bottino.

I lavori per la realizzazione della variante al centro abitato di San Vincenzo a Torri della Strada provinciale 12 sono stati avviati nel dicembre 2018. L’importo complessivo per l’opera è di 7.560.000 euro, a carico della Città Metropolitana con un cofinanziamento di 1,5 milioni di euro da parte del Comune di Scandicci, con mezzo milione da finanziamento regionale servito per gli espropri.

La nuova strada, pur costituendo il proseguimento della variante di Ginestra Fiorentina già esistente, è connessa alla viabilità storica mediante due rotatorie – una prima dell’abitato di San Vincenzo provenendo da Cerbaia e da Roveta, l’altra in corrispondenza dell’inizio della variante di Ginestra – in modo da permettere un adeguato scambio e al tempo stesso una separazione tra i flussi di traffico diretti verso le due frazioni, e quelli invece di semplice scorrimento.

Per quanto riguarda i lavori, la scelta di aver integrato la realizzazione delle due opere – la nuova variante e il nuovo sistema di laminazione delle piene del torrente Pesa – ha permesso di ottimizzare la loro tempistica di realizzazione, le risorse economiche necessarie e gli impatti sul territorio circostante: in particolar modo durante la fase di cantiere la realizzazione congiunta della strada e della cassa di esondazione ha permesso di utilizzare alcune lavorazioni necessarie per un’opera rendendole funzionali all’altra, per esempio lo scavo ed il relativo reimpiego delle terre per la realizzazione del rilevato per la strada.

Nel progetto sono fissate altre opere idrauliche, tra cui la riprofilatura di due fossi (fosso delle Fonti e del borro del Lago) che affluiscono nella Pesa nel tratto interessato, la sistemazione come pertinenza fluviale della fascia compresa tra l’infrastruttura stradale e il Torrente Pesa, oltre che una soglia in alveo del Torrente Pesa.

Video di Florence TV – Città Metropolitana di Firenze

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »