energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Sangio, il baby Benucci nel mirino delle big Sport

Rapace e devastante sulla fascia destra, l'esterno destro Quota Latte '95, Enrico Benucci, è un pilastro della SanGiovanniValdarno sul quale hanno messo gli occhi parecchi clubs di serie superiori fra i quali il Brescia col quale ha sostenuto, di recente, un provino al San Filippo del capoluogo lombardo. Il bravo e generoso prodotto del vivaio azzurro, iniziando dalle Giovanili dell'allora Sangiovannese di Lega Pro, riportato da Luciano Ravenni, in estate, all'ovile dagli Allievi d'Elite Regionali del Bibbiena, è stato, e continua ad essere, un punto di forza della difesa della società di Piazza Palermo e punto di riferimento per le scorribande sulla fascia di competenza, per l'intera squadra. E lo si è visto, in modo concreto e, soprattutto, in maniera indiscutibilmente riconosciuta da tutti, nelle forzate assenze per un noioso guaio alla schiena. Guarda caso, proprio nelle gare che hanno visto il momento critico del Marzocco, frenato, nella fase cruciale del girone B dell'Eccellenza Toscana, alla corsa all'agognata serie D. Chiaramente non tutti i meriti ed i demeriti vanno ascritti al Baby cavrigliese ma, di sicuro, è stato un artefice della ripresa, una volta tornato in campo – col ritorno di Marco Coppi, il tecnico che l'ha lanciato, mentre era ignorato totalmente da Mobili – nella breve esperienza nel team del Presidente Lorenzo Grazi.
Oggi, Martedi 2 aprile, è già al lavoro con i compagni, fra i quali il portiere fedele '95, Filippo Berti, ex Marzocco Sangiovannese, SanGiovanniValdarno e Fiorentina, altro gioiellino, anch'egli in prova in serie cadetta ai biancoazzurri di Alessandro Calori e che (fra gli inevitabili alti e bassi, come tutti) ha contribuito, da parte sua, alle ottime prestazioni dell'undici valdarnese, meritando pienamente la convocazione con la Nazionale Dilettanti di categoria, lo scorso inverno. Non ultimo, il suo dodicesimo, Roberto Maccioni, ex Colligiana, Borgo a Buggiano in Seconda Divisione, che, insieme a Leonardo Pierazzi, sostituto di Benucci, si è ben dimostrato all'altezza della situazione, allorquando chiamato in causa.
Prossimo impegno, alla ripresa del torneo, la prossima domenica 7 aprile, alle 15,30, al Fedini, col Calenzano dell'ex giocatore azzurro Cristiano Signorini, che ha rialzato le quotazioni dei rossoblù fiorentini, dal momento del suo insediamento nella panchina del sodalizio della Piana. Un incontro cruciale per la Sangio per tornare a tre punti, oltremodo necessari per le residue speranze di centrare i tanto sospirati Play-Off.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »