energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Sanità, Quartini (M5S): “I più poveri in fondo alle liste di attesa” Breaking news, Politica

Firenze – Una analisi dei dati, svolta su richiesta del gruppo regionale pentastellato, metterebbe, a quanto dice il consigliere regionale Andrea Quartini, ciò che molti sospettavano: ovvero, ch chi mette denaro di tsca propria nella sanità pubblica viene poi 2premiato” con tempi di attesa meno lunghi per le prestazioni. “Chi passa attraverso una visita intra moenia (cioè in strutture pubbliche, ma pagando di tasca propria) o addirittura una visita privata, spesso verrà poi operato prima degli altri nel sistema sanitario pubblico – dice Quartini – è quanto emerge, in relazione ad alcune discipline, da un’analisi dei dati svolta su nostra richiesta con lo sguardo agli ospedali toscani. Qualcosa che da tempo “si sapeva” e che adesso è certificato”.

Un “sorpasso” di posizioni in lista inaccettbile, come scrive nero su bianco Quartini. “E’ inaccettabile, in un sistema sanitario pubblico, che tutti paghiamo comunque. Inaccettabile, soprattutto adesso che con l’informatizzazione è possibile controllare liste di attesa e priorità. Inaccettabile che ancora oggi i più poveri, dopo aver pagato già le tasse, ma senza la possibilità di pagare altri soldi per farsi visitare privatamente, debbano poi finire in “fondo” alle liste di attesa. Liste di attesa già lunghe, che per loro diventano così interminabili”.

“Abbiamo chiesto di approfondire la questione per scoprire ed accertare  – a prova di ogni dubbio – dove sospettiamo che stiano le responsabilità ed i malfunzionamenti. Non per punire qualcuno, ma per far sì che tutti i cittadini abbiano pari accesso alle prestazioni chirurgiche”, conclude Quartini.

In foto, a sinistra Quartini, accanto il consigliere sempre cinque stelle, Giannarelli.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »