energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Sanità, Società della salute verso la chiusura Politica

«Con l’annuncio della chiusura imminente della Società della Salute, il Pdl finalmente porta al traguardo una sua storica battaglia. Ora, però, da qui parta il processo di sburocratizzazione e spoliticizzazione di cui la sanità toscana ha bisogno»: lo afferma il Vicepresidente della Commissione sanità del Consiglio regionale Stefano Mugnai (Pdl), che così commenta l’annuncio – di cui dà notizia una nota dell’Uncem – relativo alla soppressione delle SdS. Secondo quanto spiega l’Uncem, la decisione è stata ufficializzata questa mattina nella conferenza delle SdS svoltasi presso la sede dell’assessorato al diritto alla salute della Regione Toscana.

«Nate come atto di creatività amministrativa dall’allora assessore alla sanità Enrico Rossi – riassume Mugnai – le SdS hanno vissuto anni di sperimentazione di cui i cittadini raramente si sono accorti, riscuotendo bocciature tanto dalla Corte dei conti quanto, per la loro configurazione giuridica in consorzi, dalla Corte costituzionale. Poi è toccato ai sindaci levare le loro voci contro questi organismi ibridi, operanti entro un limbo normativo e funzionale inaccettabile per chi vi si trovava ad operare. Finalmente, oggi, arriva l’annuncio della chiusura, dopo un confronto di idee nel quale possiamo ben dire di aver avuto ragione, al di là della corsa al sorpasso che in questi giorni si innesca da più parti per ascriversi il merito di un’iniziativa che noi abbiamo sempre caldeggiato, voluto e teorizzato».

Non un atto conclusivo, però, secondo Mugnai, bensì l’auspicato inizio di un cammino: «Da qui – sostiene il Vicepresidente della Commissione sanità – è ora necessario che si avvii il percorso di sburocratizzazione e spoliticizzazione della sanità toscana che è la sua sola via di salvezza».

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »