energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Santa Rosa, Amato: “Rinuncia Regione, se è vera, perché tacere in consiglio?” Breaking news, Politica

Firenze – Un piccolo giallo arricchisce la tormentata vicenda del Presidio sanitario di Santa Rosa, per cui, a fronte di un confronto piuttosto serrato fra la consigliera del Gruppo misto, aderente a Potere al Popolo, Miriam Amato e l’assessora al Welfare Sara Funaro in consiglio comunale avvenuto giovedì scorso, giunge a stretto giro la notizia, pubblicata da un quotidiano locale, che la Regione rinuncerebbe agli spazi  del presidio sul lungarno ai confini con San Frediano per posizionare i propri uffici nei locali dell’antico ospedale San Giovanni di Dio, in Borgognissanti. Al di là del fatto che si tratterebbe di una buona notizia per il folto schieramento cittadino che in questi anni e mesi ha portato avanti la mobilitazione per contrastare la perdita dello storico presidio sanitario dell’Oltrarno, il giallo c’è: perché l’assessora, rispondendo all’interrogazione di Amato sostenuta dai consiglieri di Firenze riparte a Sinistra e dal gruppo del Movimento 5Stelle, non ha reso in aula queste informazioni?… E come mai, se la notizia risponde a verità, la maggioranza ha bocciato nel consiglio scorso  la mozione di Amato con cui si chiedeva la conferma e il potenziamento proprio del presidio socio-sanitario di Lungarno Santa Rosa e che, per il trasferimento dell’assessorato della Regione, fosse individuata un’altra collocazione in altro immobile di proprietà pubblica? … 

Tutto ciò forma l’oggetto della domanda di attualità che la consigliera Amato porrà nel prossimo consiglio comunale. “E’ vero che la Regione intende trasferire i propri uffici degli assessorati alla Salute e al Welfare nel vecchio San Giovanni di Dio di Borgo Ognissanti, così che il presidio sanitario di Santa Rosa, dove dovevano spostarsi gli uffici, non cambierà destinazione?”. E’ questo il primo quesito. “In caso positivo – aggiunge la consigliera – l’assessore Funaro era già a conoscenza di questi sviluppi, visto che giovedì in Consiglio Comunale ha taciuto sulle novità pubblicate oggi?”.

 “E’ grave se l’assessore già sapeva e ha taciuto in Consiglio – commenta la consigliera – visto che su questi sviluppi erano in corso da giorni le verifiche dei locali del vecchio San Giovanni di Dio da parte della Regione Ed è altrettanto grave che i consiglieri del PD abbiano bocciato la mia mozione sulla conferma e rilancio del presidio di Santa Rosa”.

“Adesso, come Potere al Popolo – conclude – ci batteremo per realizzare nel presidio di Santa Rosa la dotazione completa. Appoggiamo la mobilitazione e la rivendicazione di abitanti e attivisti che hanno raccolto quasi 1.000 firme a favore del presidio Santa Rosa e che non hanno ricevuto risposta né dal presidente della Regione Rossi né dal Comune di Firenze”.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »