energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Savino Del Bene, tre settimane poi inizio allenamenti Sport

Scandicci (Firenze) – Ancora tre settimane di vacanza poi per la Savino Del Bene Scandicci, squadra che partecipa al campionato di serie A1 di pallavolo femminile, raduno ed inizio degli allenamenti.

Ritrovo e subito in ritiro sulle colline di Scandicci per iniziare il programma di preparazione varato dal coach Massimo Bellano. In settembre la partecipazione ad un paio di quadrangolari ed ai primi di ottobre il campionato.

Con Sara Loda è stato completato il quintetto delle attaccanti; con quello della 22enne Sara Alberti il settore delle centrali. Insomma i quadri atletici sono stati completati grazie ad un serrato ed attento lavoro sul mercato del direttore sportivo Massimo Toccafondi.

-Soddisfatto della nuova squadra?

“Non è stato semplice. Si è trattato – spiega Toccafondi – di un grosso lavoro visto che abbiamo cambiato 10 ragazze su 12. Ma ora siamo soddisfatti”.

-Perché tante novità nella squadra?

“Abbiamo voluto fare un salto di qualità senza niente togliere alle atlete del passato campionato”.

-Un mercato iniziato con l’ingaggio di Enrica Merlo.

“E’ un simbolo della pallavolo femminile italiana. Nel suo ruolo di libero è una delle giocatrici più brave in assoluto. E’ stato un acquisto che ha voluto indicare anche la volontà della Savino del Bene di allestire una squadra altamente competitiva”.

-Dunque una formazione di vertice.

“Se riusciremo a trovare in tempi brevi affiatamento ed intesa pensiamo da avere dato vita ad una èquipe di valore. Peccato che diverse nostre straniere, impegnate con le rispettive nazionali, arriveranno a Scandicci solo pochi giorni prima dell’inizio del campionato”.

-Il traguardo della Savino Del Bene?

“Creare una società forte e valida sul piano professionale condizione indispensabile per dar vita ad una squadra combattiva, compatta e di valore tale da far bene e quindi meritare l’affetto e la simpatia dei nostri tifosi”.

-Le squadre più quotate del campionato?.

“Piacenza e Conegliano, che non farà le coppe, su tutte. Poi il Novara. Dietro vedo un gruppetto con Modena, Casalmaggiore, Bergamo e noi. Montichiari e Il Bisonte Firenze potrebbero essere le sorprese”.

—————

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »