energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Scalia versus Sonnino, parla il neo presidente della boxe Baldesi Breaking news, Sport

Firenze – Venerdì prossimo 2 dicembre a Borgo San Lorenzo (scuola media Giovanni della Casa, ore 20,30) serata pugilistica con dieci incontri di cui uno professionisti e nove dilettanti.

Organizza la Boxe Mugello con la collaborazione dell’Accademia Fiorentina, Boxe Valdisieve e Sempre Avanti Firenze ed è valida per il “Trofeo Robermap Bandiere”.

Protagonisti del match professionisti il livornese Jonathan Sannino ed il fiorentino Marco Scalia. Si tratta di una rivincita al match disputato nel luglio scorso a Livorno e vinto di misura ai punti dal pugile labronico.

Sannino, 23enne, si allena alla palestra Spes Fortitude Livorno con il tecnico Lenny Bottai, pugile ancora in attività e detentore tuttora del titolo italiano dei superwelter. Il suo record è di 5 incontri di cui 4 vinti ed 1 perso.

Scalia, nato e cresciuto nel Rione Le Piagge, si allena al Boxing Club Firenze con il maestro Leonardo Turchi, padre del campioncino Fabio, e vanta un record di 10 incontri di cui 6 vinti e 4 persi.

Completano la serata nove interessanti incontri dilettanti nei quali saranno protagonisti anche i migliori pugili della Boxe Mugello.

Un componente di questo importante sodalizio pugilistico toscano è l’avvocato Massimiliano Baldesi sabato scorso eletto presidente del Comitato toscano per il quadriennio 2017-2020.

“Sono consapevole della complessità dell’incarico – ha detto Baldesi – ma da parte mia garantisco fin da subito il massimo impegno per mantenere la boxe regionale agli alti livelli già raggiunti. Ma sono convinto che si possa fare ancora molto di più in tutti gli aspetti di competenza del comitato, da quello tecnico a quello organizzativo fino ad una maggiore cura della comunicazione”.

“Si tratta quindi di mettersi subito al lavoro – ha proseguito il neo presidente – essendo consci che il movimento pugilistico dilettantistico è variegato e che richiederà una particolare attenzione non solo nei confronti degli agonisti, ma anche verso le donne, sempre più numerose, che si avvicinano a questo sport, ai bambini ed agli amatori”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »