energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Caso Brusca, Calleri: “La rabbia serva per difendere l’ergastolo ostativo” Breaking news, Cronaca

Firenze – “La scarcerazione di Brusca è un premio per aver collaborato con la giustizia. E’ fuori dal carcere per una norma voluta anche da Falcone, Borsellino e Caponnetto, la qual cosa non rende meno sgradevole il fatto”. Commenta così il presidente della Fondazione Caponnetto, Salvatore Calleri, circa la scarcerazione di Giovanni Brusca, fatto che ha scosso la politica pur essendo tutti consapevoli che a giorni la scarcerazione sarebbe avvenuta, così come prevista dalla legge.
“Il vederlo libero ha provocato una rabbia collettiva fra tutti i politici e semplici cittadini – dice Calleri – la Fondazione Antonino Caponnetto ritiene che ora tutti quei politici debbano tramutare la loro rabbia in azioni per far sì che i mafiosi non escano, dopo 26 anni, per effetto della sentenza della Cedu a cui fa riferimento la Corte Costituzionale, che ha dato un anno di tempo al parlamento per modificare la normativa sull’ergastolo ostativo. Si utilizzi tale rabbia per evitare che i mafiosi tornino in libertà”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »