energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Schettino diserta l’aula del Tribunale di Genova Cronaca

A Genova è iniziata oggi, mercoledì 5 dicembre, l’udienza del giudice del lavoro che dovrà decidere se confermare o meno il licenziamento di Francesco Schettino, come richiesto da Costa Crociere. Il comandante della Costa Concordia, la nave naufragata il 13 gennaio di fronte all’isola del Giglio, ha infatti impugnato la legittimità del provvedimento, preso dalla società armatrice ligure sulla base del “rito Fornero”. I legali di Schettino chiedono  che proprio il “rito Fornero” non possa essere utilizzato nella procedura di licenziamento. Il giudice del lavoro genovese, Enrico Ravera, si è riservato di decidere dunque sulla legittimità della decisione di Costa Crociere. L’avvocato della società crocieristica, Camillo Paroletti, ha spiegato che i suoi assistiti hanno intenzione di ricorrere al “rito Fornero” a causa delle gravissime colpe del comandante durante il naufragio del 13 gennaio che, lo ricordiamo, è costato la vita a 32 persone, due delle quali ancora risultano disperse. Nonostante il Tribunale di Genova lo avesse autorizzato a lasciare gli arresti domiciliari di Meta di Sorrento, il capitano Schettino non si è presentato in aula.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »