energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Schettino: il premio per l’equipaggio della Concordia anche merito mio Cronaca

Dopo il premio ai Lloyd’s List Global Awards assegnato all’equipaggio della Costa Concordia il capitano Francesco Schettino, il principale indagato per il naufragio del 13 gennaio all’isola del Giglio, rivendica i suoi meriti nell’addestramento dei marittimi. Il comandante ha affidato le sue dichiarazioni al suo legale, l’avvocato Bruno Leporatti, che ha spiegato come secondo Schettino sia stato anche merito suo se l’equipaggio della Concordia si distinse, quella tragica notte, per coraggio e professionalità. Schettino, ha spiegato Leporatti, aveva notato già dal 15 ottobre 2011 una condizione di preparazione appena sufficiente dell’equipaggio, e lo aveva comunicato alla società armatrice, Costa Crociere. Nei quattro mesi in cui ricoprì il ruolo di capitano della nave da crociera,  organizzò, ha spiegato il legale, sei esercitazioni: il 15 ottobre, il 19 ottobre, il 9 novembre, il 12 novembre, il 14 dicembre ed il 30 dicembre. L’equipaggio venne preparato sia alle operazioni ordinarie che a quelle straordinarie in caso di emergenza, come documentato dagli atti acquisiti anche nell’inchiesta. Schettino, ha precisato l’avvocato Leporatti, non intenderebbe però rivendicare i propri meriti, dato che sin dal primo momento ha encomiato il comportamento del suo equipaggio e lo ha difeso nonostante le insinuazioni sorte nel corso delle indagini sul naufragio del 13 gennaio.

Foto: http://www.iljournal.it

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »