energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Scienze planetarie: accordo fra Prato e Milano Notizie dalla toscana

Prato – E’ un nuovo importante risultato per il Museo di Scienze Planetarie della Provincia di Prato quello raggiunto nei giorni scorsi: il Museo nazionale della Scienza e della Tecnica “Leonardo da Vinci” di Milano ospiterà alcuni campioni provenienti dal museo pratese che andranno a completare la nuova ala dedicata all’esplorazione spaziale e al Cosmo. Ma non solo: oltre al prestito verrà siglato un accordo di collaborazione continuativa per i prossimi anni che vedrà impegnato il personale del nostro museo nell’organizzazione di laboratori didattici e conferenze tematiche sulle scienze planetarie e sullo studio delle meteoriti.

Esprime forte soddisfazione il presidente della Provincia Lamberto Gestri: “E’ l’ulteriore dimostrazione dell’importanza della nostra struttura fortemente voluta e sostenuta che sempre più dimostra di farsi spazio nel panorama scientifico e nel campo della divulgazione didattica” afferma Gestri.

“L’accordo con il Museo Nazionale “Leonardo da Vinci” è l’ennesimo riconoscimento che il nostro Museo ottiene in ambito nazionale e che premia i tanti sforzi dei nostri ricercatori – sottolinea il direttore Marco Morelli – Oltre a portare avanti l’attività locale il Museo di Scienze Planetarie continua ad aprirsi alla comunità scientifica nazionale e internazionale divenendo un importante punto di riferimento che porta visibilità alla nostra città”.

“L’unicità delle nostre collezioni e l’importanza scientifica che rivestono costituiscono per la nostra comunità un bene prezioso – sostiene la curatrice del museo pratese Daniela Faggi – Le rocce marziane che verranno esposte nel museo milanese sono simili ad alcune di quelle studiate dalle sonde inviate su Marte e i dati che da esse possono essere ricavati potranno supportare le indagini scientifiche condotte a milioni di chilometri dalla Terra”.

Il Museo nazionale della Scienza e della Tecnica “Leonardo da Vinci” di Milano, con i suoi oltre quattrocentomila visitatori all’anno, è la realtà scientifica più visitata del nostro Paese. La nuova collaborazione con il prestigioso, nata dall’incontro fra ideatori e progettisti dei nuovi spazi espositivi del “Leonardo Da Vinci” e il personale del Museo di Scienze Planetarie, ha sancito la nascita di un accordo di programma per la realizzazione di iniziative comuni.

Al Museo “Leonardo da Vinci” verrà prestato un frammento del campione di meteorite marziana classificata nel 2012 nei laboratori pratesi. Questo, troverà posto nella nuova sezione espositiva accanto alla “copia a terra” della trivella (realizzata in Italia) che raggiungerà il Pianeta Rosso con la missione ExoMars, nel 2018. Verranno poi prestati piccoli campioni di meteoriti condritiche utilizzati per la ricerca scientifica sviluppata al Museo pratese. Oltre al prestito del campione sarà inoltre

siglato un accordo che prevede una collaborazione continuativa per i prossimi anni, soprattutto a partire dal 2015, anno dell’EXPO Universale. Il personale del Museo di Scienze Planetarie si occuperà di organizzare laboratori didattici durante i quali, con l’ausilio di microscopi, verranno insegnati i fondamenti per lo studio e la classificazione di rocce e meteoriti. Presso la prestigiosa sede del Museo milenese verranno infine organizzate conferenze tematiche sulle scienze planetarie e sullo studio delle meteoriti.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »