energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Sciopero e presidio dei lavoratori di Pam Panorama a Campi Breaking news, Cronaca

Firenze – Un presidio di lavoratori si è tenuto questa mattina dalle 8,30 alle 11,30 davanti alla sede di Pam Panorama a Campi Bisenzio. Un appuntamento che ha accompagnato lo sciopero tenutosi durante l’inter giornata organizzato da Usb. Il  punto è: come mai la multinazionale Pam Panorama mentre sta per chiudere ai Gigli con l’esubero di oltre 20 lavoratori part-time (chiusura prevista per febbraio e con una vertenza che sta andando avanti da 5 anni) ha già ne lfrattempo aperto due punti vendita Pam-Local a Firenze e sta per aprirne un terzo, che secondo scaletta dovrebbe essere inaugurato oggi 24 ottobre, in viale dei Mille, sempre a Firenze? La domanda se la pongono i lavoratori della multinazionale, e i sindacati. Soprattutto perché l’azienda, ai 20 lavoratori part time che perderanno il loro posto di lavoro nella chiusura del punto vendita ai Gigli, non ha offerto altro che lavoro sì, ma a patto di trasferirsi in altre regioni.

Le domande, dice l’Unione sindcale di base che segue la vicenda, sono molte: perché ad esempio l’azienda “non proponga ai lavoratori in contratto di solidarietà di dare la loro disponibilità a trasferirsi in questo nuovo punto fiorentino”.

Difficilmente comprensibile, a meno che, dicono dal sindacato, non si ipotizzi che la dirigenza aziendale voglia “assumere lavoratori con contratti peggiori rispetto a quelli dei lavoratori di Campi, con salari più bassi e minori diritti”.

“Come USB interroghiamo le Istituzioni, il Comune di Campi e il Comune di Firenze su come non intervengano su questa grave situazione, pur essendone chiaramente a conoscenza”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »