energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Scocca l’ora della verità per l’Italia e Marcaccini Sport

Terzo posto in batteria e ultima chance di giocarsi la finale a cinque cerchi nel recupero di domani: è iniziata così la Paralimpiade di Andrea Marcaccini, ventenne della Società Canottieri “Firenze” in gara sul bacino del Dorney Lake, a Eton, nel quattro con misto Adaptive LTA assieme al ferrarese Pierre Calderoni, alla milanese Florinda Trombetta ed a Mahila Di Battista e il timoniere Alessandro Franzetti, entrambi gaviratesi. La barca azzurra del giovane canottieri biancorosso, al terzo carrello dopo aver qualificato da capovoga l’imbarcazione a maggio a Belgrado, accetta da subito il predominio della Germania (prima e unica ad accedere direttamente in finale) e mantiene le forze attestandosi in terza posizione a metà gara, superando la Cina e restando nella scia dell’Ucraina seconda. Marcaccini e i suoi alla fine lasciano sei secondi e mezzo ai tedeschi e uno e mezzo agli ucraini, mentre arrivano dietro cinesi, brasiliani e russi. Domani secondo appuntamento con la storia per Marcaccini, che inseguirà la finale dei Giochi Paralimpici.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »