energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Sconfitte e squalifiche, la boxe a Prato va ko Sport

Amarezza nei dirigenti della Pugilistica Pratese che ieri sabato avevano organizzato questa riunione per valorizzare i propri atleti. Amarezza perchè tutti i loro sette pugili saliti sul quadrato sono usciti sconfitti.
  Anzi il superwelter Pasquale Di Filippo, per atteggiamento irriguardoso verso l’arbitro, veniva squalificato alla seconda ripresa. Era l’incontro più importante della riunione in quanto si confrontavano due pugili di prima serie (l’altro era Julian Tafani). Di Filippo conduceva bene il primo round, sebbene un po’ innervosito da alcune scorrettezze dell’avversario.
  Durante la seconda ripresa l’arbitro lo richiamava ufficialmente ed il pugile criticava con parole sconvenienti quella decisione. Così l’arbitro lo squalificava.
   Vittoriosi i tre pugili della Boxe Isolotto Firenze. Daniele Cataldi si aggiudicava il verdetto contro Dario Di Falco (Pratese) per squalifica alla seconda ripresa; Manfredi La Muraglia aveva la meglio di strettissima misura su Alexandru Manolache; Filippo Ardito a conclusione forse del match più bello della riunione prevaleva su Marco Fusai (Pratese).
  Successo anche dei pugili della “Galilei” Pisa. Fabio Collaku contro Ettore Nesi (Pratese) guadagnava il verdetto grazie ad un ottimo terzo round; Bernardeschi vinceva meritatamente contro Alessandro Ruggero (Pratese); mentre il bolognese Ivan Popadiuk regolava ai punti Daniele Talia (Pratese).
   Nella riunione d’ieri a Massa invece ben cinque dei sette pugili della Pugilistica Massese, società organizzatrice, hanno guadagnato il verdetto ai punti.
  Andrea Federigi su Zouhair Benhssayne (Boxing Calenzano); Claudio Grande su Stefan Ionescu (Cremona); Alessandro Venturotti su Carlo Leo (Boxing Calenzano); Matteo Antonioli su Michael Tabbita (Genova) e Luca Roda su Luigi Giandebiaggi (Cremona).
  Successi pure di Kevin Colombi (Cremona) su Gabriele Ramella (Sestri Levante), Nicholas Esposito (Cremona) su Mateusz Matuszewski (Massese) per r.c.s. alla 3° ripresa. Ed infine Riccardo Mellone (Battipaglia) aveva la meglio su Lorenzo Barotti (Massese) fratello di Francesco semifinalista ai recenti campionati italiani disputati a Roma.
   La terza riunione di ieri sabato in Toscana si è svolta a San Miniato Basso organizzata dalla Boxe Mugello. Sette gli incontri. Uno dei più apprezzati ha visto a confronto i welter Stefano Napolitano (Boxing Club Calenzano) e Ernesto Marro (Boxe Mugello). Ha vinto ai punti Napolitano a conclusione di un match molto equilibrato.
   Successi pure di Mohammed Obbadi, una grande speranza dell’Accademia Fiorentina) contro Nazaro De Filippo (Abruzzo); Racso Romero (Valdisieve) che piegava Fabio Cammnarata (Boxe Mugello); Antonio Marro (Mens Sana Siena) che si aggiudicava un incontro molto intenso contro Pasquale Stellifano (Boxe Mugello); Maicol Esteban (Boxe Mugello) dava un altro saggio della sua bravura contro Stefano Ramundo (Abruzzo); Moreno Iacovino (Abruzzo) contro Marco Cecchi (Boxe Mugello) ed infine successo per k.o. alla 2° ripresa di Alessandro Dell’Unto su Alessandro Leggio (Montecatini Terme).

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »