energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Sconfitti e mazziati, viola ko dal Napoli e dall’arbitro, rosso a Cuadrado Sport

Il Napoli vince, la Fiorentina si sente derubata. Gli azzurri espugnano il Franchi (2-1) con due tiri in porta, i viola si mangiano le mani per aver giocato una partita generosa ma soprattutto possono essere furiosi per un paio di rigori (il secondo clamoroso) non concessi dall'arbitro Calvarese. In più, Cuadrado (espulso per doppia ammonizione in occasione del secondo rigore negato) salterà per squalifica la gara di sabato contro il Milan, a S.Siro. Un'altra tegola in un momento cruciale del campionato.
Per il resto la gara del Franchi, sfida-clou della decima giornata, si rivela intensa e poco spettacolare. Montella riparte dal 4-3-3 ma cominciando con Cuadrado sulla destra e Joaquin sulla sinistra. In realtà il modulo viola è però un 4-5-1 visto che i due esterni giocano molto bassi, quasi sulla linea dei centrocampisti. Benitez lascia invece fuori Hamsik: nel suo 4-2-3-1 c'è Pandev dietro a Higuain. Fiorentina che comincia benino e dopo tre minuti è subito pericolosa, con una discesa di Cuadrado e un tiro che finisce fuori. Ma al 12' è il Napoli a passare in vantaggio, alla prima occasione partenopea: cross di Higuain e gran tiro al volo di Callejon lasciato troppo solo dalla difesa viola. La Fiorentina, che non stava demeritando, non si scompone e continua a imporre il suo gioco. Il pareggio viola arriva al 29', su rigore (un po' dubbio): Pepito Rossi trasforma. Al 29' clamoroso palo di Cuadrado con una rasoiata da fuori. E al 36' il Napoli, col secondo tiro in porta, trova il secondo gol: a firmarlo un gran diagonale di Mertens.
Nella ripresa è un Pepito-show: nel senso che sono lui e Cuadrado a confermarsi l'anima di questa Fiorentina. Rossi sfiora il pareggio con un diagonale dal fondo che finisce di poco fuori. Poi reclama un rigore. Infine impegna Reina con un gran tiro dal limite. I cambi di Montella si chiamano Vecino, Matos e Vargas. Il Napoli resta in dieci per l'espulsione di Maggio ma nell'assalto finale Inler falcia Cuadrado in piena area e l'arbitro s'inventa la simulazione. Col rigore negato si spengono le speranze viola di agguantare il pareggio. E, chissà, di restare aggrappati al treno dell'alta classifica.

Fiorentina-Napoli 1-2
FIORENTINA: Neto; Roncaglia, Savic, Compper; Pasqual (83’ Vargas), Borja Valero, Pizarro, Aquilani (71’ Vecino), Cuadrado; Joaquin (76’  Matos), Rossi. (Munua, Lupatelli, Tomovic, Bakic, Olivera, Rebic, Alonso, Wolski, Iakovenko). Allenatore: Montella.
NAPOLI: Reina; Maggio, Fernandez, Albiol, Mesto; Inler, Behrami; Mertens (66’ Insigne), Pandev (81’ Armero), Callejon; Higuain (62' Hamsik). (Rafael, Colombo, Bariti, Uvini, Cannavaro, Dzemaili, Radosevic, Zapata).
Allenatore:  Benitez.
ARBITRO: Calvarese di Teramo.

RETI: 11' Callejon, 28' Rossi su rig., 35' Mertens

NOTE:.ammoniti: Pandev, Behrami, Albiol, Borja Valero, Compper. Espulsi: Maggio Cuadrado

Iacopo Barlotti

Foto: parmalive.it

Print Friendly, PDF & Email

Translate »