energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Scoperte due maxi-evasioni in provincia di Firenze Notizie dalla toscana

Nella giornata di ieri, 28 dicembre, la guardia di finanza ha scoperto due gravi casi di evasione fiscale. A Firenze è finito nel mirino delle fiamme gialle il titolare di un forno di una delle principali piazze del centro storico. Il venticinquenne aveva iniziato la sua attività senza istituire la contabilità obbligatoria e conservava soltanto alcune delle fatture degli acquisti effettuati, senza annotare alcunché nella contabilità. Dato che non aveva conservato nemmeno gli scontrini di chiusura giornaliera, per ricostruire la sua evasione la guardia di finanza di Firenze ha dovuto ricavare i dati fiscali dalla memoria elettronica della cassa del suo negozio. In totale il ventincinquenne non aveva dichiarato quasi 300.000 euro di ricavi ed evaso Iva per 19.000 euro circa ed Irap per oltre 12.000 euro. A Certaldo, in provincia di Firenze, è stato scoperto invece un evasore cinquantaseienne titolare di  un’azienda che produce fustelle per calzature. L’artigiano certaldese non avrebbe dichiarato circa 800.000 euro di ricavi e non versato oltre 100.000 euro di Iva. La sua azienda riforniva una cinquantina di aziende delle province di Pisa e Siena, ma non emetteva le ricevute fiscali e, di conseguenza, non pagava le imposte. In totale avrebbe omesso di contabilizzare circa 500.000 euro e non versato al fisco 80.000 euro di Iva e 16.400 euro di Irap. Il cinquantaseienne artigiano è stato denunciato dalla guardia di finanza per occultamento di scritture contabili e truffa ai danni dello Stato.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »