energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Se la gente non lavora come fa a pagare le tasse? Opinion leader

Non dovranno cercare lavoro con cuore in gola perché hanno la fedina sporca, non dovranno cercare lavoro semplicemente perché in qualche posto del mondo avranno messo da parte abbastanza per assicurarsi una vita da nababbi. Che sia chiara una cosa: nutro una grande antipatia sia per l’estrema sinistra che destra che l’Unione Europea come oggi configurata. Quel piano, del Trattato di Roma sottoscritto nel 1957, era un sogno idealistico, oggi abbiamo un “Frankenunione” che sperpera i nostri soldi (avrete visto quanto il Parlamento Europeo spende solo per vini in un’anno? – circa 45 mila euro e quindi una cifra che riusciamo a capire. E’ stato dimostrato che la nostra mente non può mettere a fuoco dei grandissimi numeri, quindi non parlerò neanche degli stipendi, spese di trasporto e tutto il resto).

E’ una struttura che detta legge, e guarda cosa mangiamo ma quando si tratta di agire in modo morale, cosa fa? Ci sono due casi clamorosi in Irlanda: il primo di quella donna indiana, medico-dentista alla 17 settimana di gravidanza, con aborto spontaneo in atto che hanno lasciata morire perché i medici sentivano ancora il battito fetale; quando quel piccolo cuore ha cessato di battere era ormai troppo tardi per salvare la madre. Eppure c’è qualche “legge europea” che protegge le donne…L’altro caso tratta delle corse di cani (a prescindere del trattamento dei levrieri):  a differenza degli altri paesi dove viene praticato questo “spettacolo” e i cani rincorrono dei coniglietti meccanici, in Irlanda liberano delle lepre vere e vive…basta. E’ la EU? Certamente avrà cose ben più importanti da fare.

Per tornare a noi, la nostra crisi ed Elsa Fornero alla WorldPensionSummit (nota bene che si tratta di una società per azioni, non agenzia governativa o sopragovernativa – magari interessata alla privatizzazione delle pensioni?) tenutasi ad Amsterdam, basta sentire l’intervista che ha concesso ad una rete televisiva olandese
(http://www.worldpensionsummit.com/Impression/tabid/1132/YearMonth/201211/ItemID/100/Title/InterviewRTLZElsaFornero/Default.aspx).

Ha parlato sì della necessità di placare i mercati finanziari; ha ammesso che il potere d’acquisto dei nostri pensionati è diminuito – tutto con voce molto pacata, tipo maestra di una scuola materna ed ha anche detto che nel non lontano futuro l’età pensionabile in Italia supererà i 67 anni attualmente in vigore in Olanda!
E si è guardata bene di non dire una parola a proposito dell’attuale tasso di disoccupazione, effetto anche in parte delle misure varate in quest’anno.

Ciò che io non riesco a capire è questo: se la gente non lavora è ovvio che non può pagare le imposte sul reddito perché non ha reddito; non può versare i contributi per la pensione, né ad un’INPS né ad un gestore privato; e chiaramente deve godere di certi benefici quali esenzioni dal “ticket sanitario”, quindi, il governo da dove pensa di ottenere i soldi per fare fronte ai suoi obblighi verso i cittadini? Aumentando l’IVA di un altro punto sulle merci che nessuno sarà più in grado di comprare? I governi esistono per servire e proteggere i cittadini – e non parlo del cosiddetto “Nanny State”, il  governo balia  – ma di un governo responsabile verso quelli che l’hanno eletto. Ah, già stavo per dimenticare, l’attuale governo non è stato eletto da nessuno, è stato imposto per calmare i mercati finanziari, e per  “salvare l’euro”. Speriamo soltanto che quando avremo dei mercati finanziari calmi (oltre ad essere un’ ossimoro è una situazione che nessun “operatore finanziare” vuole perché significherebbe la fine dei propri guadagni) non avremo fatto la fine del Ciuco di Melesecche

(e per chi non conosce la storia, http://www.intratext.com/IXT/ITA2242/_P1.HTM)

Print Friendly, PDF & Email

Translate »