energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Sei tedeschi arrestati in flagranza di reato a San Casciano Val di Pesa Notizie dalla toscana

Fine settimana di arresti e denunce a Firenze e dintorni. Nella nottata di sabato 21 aprile gli agenti delle volanti hanno arrestato una “baby gang” che aveva messo a segno due rapine ai danni di turisti stranieri e del titolare pakistano di un negozio di kebab in pieno centro storico. È stato uno dei due turisti, uno statunitense, a permettere alla polizia di arrestare i tre componenti della banda. L’americano, infatti, ha reagito al tentativo di rapina in via Guelfa ed ha avvisato gli agenti che pattugliavano la zona, i quali hanno così arrestato un senegalese ventenne e due fiorentini di 16 e 17 anni. Sempre nella serata di sabato un’altra minorenne, stavolta una diciassettenne, si è resa protagonista di un’aggressione nei confronti degli agenti delle volanti che la avevano fermata per un controllo nei pressi di una fermata dell’autobus in via Vecchietti. Dopo aver inveito contro gli agenti, la giovanissima si è scagliata contro di loro con calci e pugni. È stata denunciata per resistenza e violenza contro pubblico ufficiale. Nel corso dei normali controlli del territorio, poi, la polizia fiorentina ha sanzionato in via dell’Amorino due cittadini cingalesi per ubriachezza, arrestato un cittadino irregolare albanese in piazza Stazione e sottoposto a fermo di identificazione un altro cittadino albanese di 22 anni trovato senza documenti in piazza Batoni.
Sempre durante il fine settimana appena trascorso hanno avuto il loro bel da fare anche i carabinieri di Scandicci (Firenze). Nella notte fra sabato 21 e domenica 22, infatti, i militari hanno arrestato sei persone colte in flagranza di reato mentre tentavano un furto in una colonica in ristrutturazione di San Casciano Val di Pesa (Firenze). Quando sono stati fermati dai carabinieri i sei, tutti di origine tedesca e di età compresa fra i 18 ed i 29 anni, avevano caricato nel loro furgone gli attrezzi utilizzati per lo scasso ed il corpo del reato, porte e finestre della casa colonica. Per tutti e sei è in corso un processo per direttissima. Sono già in carcere, invece, due cittadini romeni di 23 e 26 anni che, sempre nella notte fra sabato e domenica, sono stati fermati dai militari di Scandicci mentre tentavano di caricare sul loro furgone un motociclo parcheggiato in strada.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »