energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Sei toscani ai mondiali assoluti di dragon boat Sport

Sono cinque fiorentini ed un pisano. I cinque rappresentanti della città del Giglio sono Roberto Cammilli, Francesco Landucci e Mario Leoni della Canottieri “Comunali”, il club di canoa con sede sul Lungarno Ferrucci, e Niccolò Bagnoli e Sebastiano Bruni della Canottieri “Firenze”, sodalizio specializzato nel canottaggio che quest’anno compie 125 anni di storia e che ha sede proprio davanti al Ponte Vecchio, sotto al porticato degli Uffizi. Viene da Pisa l’ultimo toscano, Michele Puccini della Canottieri “Arno Pisa”, il più giovane della truppa con i suoi 18 anni. L’Italia ha una forte tradizione nel mondo del dragon boat, maturata proprio grazie all’impegno dei fiorentini, vero faro del movimento nel Bel Paese, al punto che le nazionali che presero parte alle rassegne iridate assolute di Shanghai nel 2004, Berlino nel 2005 e Hong Kong nel 2010 (in questo caso con la vittoria della medaglia d’oro) erano quasi interamente formate da pagaiatori di Canottieri “Firenze” e “Comunali”. A Tampa i sei toscani saranno impegnati in una settimana di gare molto impegnativa visto che regateranno sia sul dragon boat a 10 maschile che su quello a 20 misto (12 maschi e 8 femmine), su tutte e quattro le distanze previste: 200, 500 e 1000 metri in linea, 2000 metri a cronometro con il giro di boa ogni 500 metri.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »