energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Sequestro Moro, l’Anpi: “Disprezzo per le vittime come la ferocia del piombo” Cronaca

Firenze – “Di fronte a chi ha combattuto armi alla mano contro la democrazia, l’ANPI sa da che parte stare. Le parole pronunciate venerdì scorso dall’ex brigatista, non pentita, Barbara Balzerani ospite del CPA Firenze Sud, indicano che se il debito verso la giustizia è espiato, per alcuni dei protagonisti di quegli anni terribili il debito morale con l’intero paese rimane inestinguibile”.

Lo afferma l’Anpi di Firenze prendendo posizione sulle parole  della Balzerani, ex brigatista della colonna romana delle Br e componente del gruppo che ha preso parte al rapimento di Aldo Moro,  che ha dichiarato – secondo quanto riferito dalla Repubblica – che “c’è una figura, la vittima, che è diventato un mestiere, questa figura stramba per cui la vittima ha il monopolio della parola. Io non dico che non abbiano diritto a dire la loro, figuriamoci. Ma non ce l’hai solo te il diritto, non è che la storia la puoi fare solo te”.

“Oggi, a quarant’anni di distanza dall’assassinio di Aldo Moro, il disprezzo per le vittime è un chiaro riverbero della stessa ferocia del piombo. L’ANPI di Firenze sta dalla parte delle vittime e delle loro famiglie, ribadisce l’assoluta e incolmabile distanza che la separa da tutti i nemici della democrazia”, commenta ancora l’Anpi.
Foto: Aldo Moro
Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »