energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Sicurezza idraulica Serchio: cantieri entro febbraio Ambiente

E' stata approvata questa mattina dalla Giunta provinciale di Lucca la delibera che rende definitivi i progetti annunciati alcuni giorni fa dal governatore della Toscana, Enrico Rossi e dal presidente della Provincia, Stefano Baccelli. I progetti approvati dalla Provincia, ha spiegato l'assessore provinciale alla Difesa del Suolo, Diego Santi, riguardano non solo la messa in sicurezza per prevenire alluvioni come quella dello scorso 11 novembre, ma anche per contribuire ad una sicurezza idraulica del Serchio più complessiva, rendendo più efficace gli interventi di rialzamento degli argini già effettuati nel tratto lucchese del Serchio. La progettazione realizzata dalla Provincia ha, in questo senso, consentito di attivare immediatamente i nuovi interventi.
«Si tratta di una serie di interventi – commenta l'assessore provinciale alla Difesa del Suolo, Diego Santi – che rispettano perfettamente la tabella di marcia che abbiamo adottato e resa possibile anche grazie al 'regime di emergenza' che ci è stato riconosciuto e che, di fatto, permette di velocizzare i passaggi tecnici. Quello approvato oggi in Giunta è il primo passo, al quale seguirà l'indizione della gara, per arrivare a febbraio ad aprire i cantieri».

FIUME SERCHIO – Saranno due le opere realizzate sul Serchio, la cui necessità si è evidenziata dopo l'alluvione che ha colpito il territorio lo scorso 11 novembre. Per quel che concerne l'argine destro, si tratterà dell'adeguamento e del consolidamento nel tratto che va dalla confluenza con il Torrente Cerchia, fino alla nuova immissione della Freddanella, compreso il completamento del nuovo impianto di sollevamento sulla quest'ultimo corso d'acqua. I lavori avranno un costo complessivo di 3 milioni e 800mila euro.
Sull'argine sinistro, invece, si interverrà nel tratto che va dal Palazzetto dello Sport fino al Tiro a Segno, e nel tratto che da Ponte San Pieto arriva alla Colonia Solare. In questo caso, i lavori, da un milione di euro, riguarderanno l'adeguamento idraulico e il consolidamento statico delle arginature.

PIANA DI LUCCA – Sulla Piana di Lucca verranno effettuati tre interventi su tre corsi messi a dura prova dall'ondata di maltempo dell'11 novembre, il rio Sana, la Fossa Nuova e Rio Castruccio.
Nel dettaglio, l'opera sul Rio Sana nel comune di Capannori, avranno un costo di 350mila euro e riguarderà il ripristino dell'argine nel tratto compreso tra la via Pesciatina e lo stradone, mentre nel tratto tra via Fratina fino alla confluenza con la Fossa Nuova, saranno ripristinati gli argini in destra idraulica sul Rio Castruccio (300mila euro) e, infine, sulla Fossa Nuova sarà ripristinato l'argine in sinistra idraulica, a valle di Corte Andreotti (150mila euro).

BORGO A MOZZANO, GALLICANO, BARGA – Al centro di questo intervento è il ripristino delle scogliere a protezione delle sponde del fiume, in località Rivangaio, Tre Canali e Scogliera Mordini a seguito dell'evento dell'11 novembre ed avrà un costo di 510mila euro.

Foto www.danielesaisi.com

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »