energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Serie B in agrodolce per la Toscana del calcio Sport

Decisivo è stato anche il portiere empolese Alberto Pelagotti (classe 1989), il quale a fine match ha dichiarato: "E’ vero, ho fatto due parate importanti su Greci e Di Gennaro. In quelle frazioni di secondo non hai il tempo di pensare e agisci d’istinto. Non saprei neanche spiegare come sono arrivate. Però questa vittoria non è solo merito mio ma di tutta la squdra che ha giocato una gara perfetta contro un Modena che aveva bisogno di punti. Sono contento per la vittoria, perché i tre punti ci servivano per la classifica ed il morale". Umori totalmente opposti, invece, tra le mura di uno schiantato Grosseto a causa di un Varese indomito e capace di mettere a segno cinque reti nei primi quarantacinque minuti. I padroni di casa si sono ritrovati sotto di due goal dopo appena sette minuti di gioco (reti messe a segno da Martinetti e Carozza). La doppietta di Zecchin e il sigillo di Cellini sono valsi ai lombardi il parziale 5-0. Nella ripresa ritmi più bassi e goal della bandiera per i padroni di casa grazie ad un colpo di testa del solito Sforzini. A fine match il furioso presidente dei maremmani, Piero Camilli, ha così reagito davanti ai microfoni: "Sono stati un disastro dal primo all’ultimo, non sono mai entrati in partita. Abbiamo delle assenze importanti ma chi va in campo non deve dare questo spettacolo indegno. C’è gente che non merita di stare in questa categoria, non ha la grinta giusta e sarà il caso che presto vada in tribuna. A Gennaio ne venderò molti. Ai tifosi chiedo di avere pazienza. Giannini? Non è lui il colpevole". Pareggio con retrogusto di vittoria per il Livorno, infine, che grazie a un colpo di testa di Paulinho al 91' agguanta sul 2-2 il Cittadella (a rete con Martinelli al 32' e Schiavon al 76'; in mezzo il gol amaranto di Schiattarella). Un Livorno che sembrava essersi accontentato dell'1-1 e che ha invece dovuto rincorrere fino al fotofinish per conquistare il tanto agognato punto che gli permette di agganciare il Grosseto in classifica. In sala stampa il tecnico dei livornesi, Walter Novellino: "Abbiamo fatto una buona gara, temevo molto il contropiede del Cittadella; le ho provate tutte per raddrizzare la partita. Loro hanno segnato nel nostro momento migliore ma sono soddisfatto".

Print Friendly, PDF & Email

Translate »