energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Serie C: hanno vinto Siena, Pontedera e Carrarese Sport

Firenze – La Robur Siena si è aggiudicata il derby con la Pianese nell’undicesima giornata del Girone A del campionato di serie C. Un successo meritato come, del resto, suggeriva il pronostico. Per il Siena si è trattato del primo successo interno. Insomma non aveva mai vinto quest’anno sul campo amico. Il successo è arrivato dopo cinque vittorie consecutive in trasferta. Il risultato numerico – 2 a 0- forse va oltre i pur giusti meriti. La Pianese – un borgo del Comune di Piancastagnaio alla sua prima quindi storica presenza nel calcio professionisti – si è battuta con slancio, coraggio, personalità. E’ uscita sconfitta da un avversario, naturalmente molto quotato che spera di lottare per la promozione in serie B.

La Robur Siena andava subito in vantaggio. Dopo cinque minuti Cesarini in spaccata metteva a segno. Sesta rete personale. Ma la Pianese non si arrendeva. Continuava a macinare gioco al 30’ aveva avuto la palla per pareggiare, ma andava due volte sulla traversa. E’ stato, insomma, un bel derby con ritmo elevato, buone manovre. Con la Robur Siena naturalmente mostrando più qualità, più classe ed a due minuti dalla fine arrotondava il punteggio segnando la seconda rete con D’Auria. Sconfitto il tabù dei mancati successi interni ora la Robur Siena può legittimamente puntare in alto. E la Pianese ha confermato di avere i “numeri” per salvarsi.

La Carrarese ha battuto il Como con il classico due a zero. Ma la squadra apuana è ancora lontana dal rendimento di cui è accreditata e sperato dai suoi sostenitori (due sole vittorie nelle ultime sei partite). Certamente le assenze hanno pesato molto (ancora fuori Bentivegna e Caccavallo), ma una Carrarese che supera il Como con il primo gol autore Cardoselli dopo un’ora di partita (vanta uno dei migliori attacchi del Girone A) e raddoppia a 2’ dalla fine è una squadra che ancora non si esprime al meglio.  Tra l’altro nel primo tempo il Como ha forse meritato più dei padroni di casa apparsi sotto tono. Nella ripresa i marmiferi si svegliavano, prendevano in mano la partita ed acciuffavano il successo grazie al quale ornano nei quartieri alti della classifica.

Il Pontedera, reduce dallo stop a Como, centra il sesto successo contro la Pro Patria e rimane in alto nella classifica. Partita vivace infuocata nel finale. Segnava il Pontedera con Barba alla mezzora, ma al 73’ inaspettatamente la Pro Patria pareggiava con Mastroianni. Furiosa reazione dei toscani che all’84’ con Mannini tornavano in vantaggio. Un campionato brillante finora, forse anche più positivo del previsto, del Pontedera, squadra anche con tanti giovani nelle sue file.

Un ottimo pari della Pistoiese ad Alessandria, una delle squadre più forti del girone. Il pari lo ha raggiunto al 93’ su rigore con Cerretelli. I piemontesi erano andati in vantaggio al 13’ con Pandolfi. Con questo pareggio la Pistoiese si è portata  quota 12 in classifica. Una posizione che deve essere migliorare per evitare il pericolo di scivolare poi nei playout.

L’Arezzo strappava un pari sul campo della Pro Vercelli (poteva anche vincere). Gli amaranto (senza lo squalificato Luciani) andavano in vantaggio su rigore al 33’ segnato da Belloni. Intanto i padroni di casa, al 30’ restavano in dieci per l’espulsione di Moschin. I toscani cercavano di difendere il vantaggiosa, ma all’80’ i vercellesi pareggiavano con Cecconi. Per l’Arezzo il problema è migliorare la fase difensiva (14 reti subite in 11 partite). Il suo ruolino di marcia : 2 vittorie, 5 pareggi e 4 sconfitte. Sicuramente salirà in classifica.

Una rete per parte in Olbia-Albinoleffe. Gol al 36’ di Doratiotti, per i sardi,che non vincono da otto giornate e che hanno finito la partita in dieci (92’) per l’espulsione di Vallecchia, e pareggio dei lombardi al 64’ con Gelli.

Pareggio a Lecco ospite la Juventus. Grande sofferenza per il neo promosso Lecco, in 10 dall’83 per l’espulsione di Strambelli, che pareggiava la rete (54’) del bianconero Olivieri, al 93’ con Capogna.

Match di alta classifica. Non va oltre il pari il Renate con il Novara. Gol di Bortulussi al 42’ e pareggio del Renate al 48’.

Scontro tra gli ultimi in classifica. Uno a uno. Segnava la Pergolettese con Morello (sbagliava anche un rigore); pareggiava il Giana Erminio con Cortesi all’87’. La capolista Monza ha centrato la nona vittoria mettendo a segno con Armellino al 76’ il gol che metteva sotto il Gozzano.

CLASSIFICA

Monza p. 28;

Renate p. 21;

Pontedera p. 21;

Robur Siena p. 20;

Alessandria p. 20;

Carrarese p. 19;

Novara p. 18;

Carrarese p. 16;

Pro Patria p. 16;

Como p. 16;

Albinoleffe p. 13

Juventus p. 13;

Pro Vercelli p. 13;

Pianese p. 12;

Pistoiese p.12;

Arezzo p. 11;

Gozzano p. 9;

Olbia p.9;

Lecco p. 7;

Giana Erminio p. 7;

Pergolettese p. 5.

—————————————–

UNDICESIMA GIORNATA

RISULTATI –  Alessandria-Pistoiese 1-1; Carrarese-Como 2-0; Giana Erminio-Pergolettese 1-1; Lecco-Juventus 1-1; Monza-Gozzano 1-0; Olbia-Albinoleffe 1-1; Pontedera-Pro Patria 2-1; Pro Vercelli-Arezzo 1-1 Renate-Novara 1-1; Robur Siena-Pianese 2-0.

—————————————————————-

DODICESIMA GIORNATA

SABATO 26 OTTOBRE – Monza-Renate, ore 20,45.

DOMENICA 27 – Pianese-Olbia ore 20,45; Albinoleffe-Alessandria ore 17,30; Arezzo-Giana Erminio ore 15; Como-Lecco ore 17,30; Gozzano-Pontedera ore 17,30; Juventus-Pergolettese ore 17,30; Novara-Pistoiese ore 17,30; Pro Patria-Carrarese ore 15; Robur Siena-Pro Vercelli ore 15.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »