energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Serie C: il Livorno vince e il Siena perde, labronici in vetta alla classifica Sport

Firenze – Il Livorno stravince con il Pro Piacenza ed, approfittando della sconfitta della Robur Siena, balza al comando della classifica. E sabato c’è la scontro diretto a Siena ospite, appunto, i labronici.

Vittoria del “cuore” della Lucchese contro la Carrarese e successo in extremis della Pistoiese sul Prato. Affermazione del Pontedera e rovinosa ed inaspettata sconfitta della Robur Siena. Hanno pareggiato l’Arezzo e venerdì il Pisa.

—————————–

PISTOIESE – PRATO 1 – 0. All’ultimo secondo dell’ultimo minuto di recupero (95’) la Pistoiese sbloccava il risultato e si aggiudicava un successo sul quale ormai nessuno credeva più. Lo zero a zero sembrava già scritto.

Invece il colpo vincente di Surraco che consentiva alla Pistoiese di tornare alla vittoria dopo quasi due mesi. Per il Prato, senza Gargiulo e Tchanturia, insomma è stata una beffa. Ed in fondo i lanieri avrebbero pure meritato il pari. E quel punticino sarebbe servito alla sua precaria classific0a. In trasferta il Prato non ha mai vinto (2 pari e 4 sconfitte).

Mentre la Pistoiese in casa non è mai stata battuta (5 partite 2 vittorie e 3 pareggi). Ma sembra giusto pretendere qualcosa in più dalla squadra del tecnico Paolo Indiani. Pure in questo derby non ha convinto del tutto.

Primo tempo vivace, combattuto con occasioni da gol per entrambe le squadre. Nella ripresa ancora equilibrio con due squadre che sembrava puntassero più a non perdere ch correre rischi per vincere. Ed al momento di chiudere la partita (alcuni spettatori avevano già lasciato lo stadio convinti che il risultato sarebbe stato zero a zero) l’impresa di Surraco.

———————————

LUCCHESE – CARRARESE 3-2. Una vittoria ottenuta in rimonta. Una Carrarese  autorevole nei primi venti minuti realizzando pure due reti, la prima con Andrei; l’altra con Tavano.

La Lucchese non riusciva ad “entrare in partita” ed arrivava pure qualche fischio dalle tribune per la squadra rossonera. A quel punto la Lucchese aveva una vibrante reazione mettendo in campo tutte le energie possibili. E questo suo lottare col cuore aveva un risultato. Alla mezzora Arrigoni accorciava le distanze ed al 55’ancora Arrigoni riportava in parità il risultato. Ed allo scadere di un’ora di partita, con una Carrarese un po’ disunita, il terzo gol della Lucchese con Fanucchi. Insomma un “miracolo” dei rossoneri, a conclusione di una partita gradevole e combattuta.

————————–

PONTEDERA – GAVORRANO 2-1. Il Pontedera ha prevalso di misura contro un Gavorrano rigenerato da Favarin, nuovo tecnico della squadra maremmana.

Era una partita in chiave salvezza. Ed i tre punti in palio sono finiti al Pontedera che si è confermata squadra tosta fra le mura amiche (sei partite una sola sconfitta quella con il Livorno).

Il Gavorrano si era presentato con due risultati positivi consecutivi : pari a Pisa e vittoria sulla Lucchese. E non ha deluso. Anzi è andato vicino al pareggio.

I tre gol del match sono racchiusi in cinque minuti realizzati nella parte iniziale della ripresa (il primo tempo si era chiuso con un giusto zero a zero) Segnava il Gavorrano al 52’con Brega; pareggiava quasi subito il Pontedera con Corsinelli (terza rete personale) e tre minuti dopo arrivava per i pontederesi il gol del successo con Pesenti mettendo così in cassa il quarto risultato utile consecutivo che ha permesso loro di compiere un passetto in avanti in classifica.

Il Gavorrano ha giocato bene (squadra viva combattiva, lontano da quella modesta e sbiadita di inizio campionato) ed oggi è caduto in piedi. Al 73’ ha colpito la traversa con Malotti.

—————————-

LIVORNO – PRO PIACENZA 3–0. Il Livorno superava con un tris di reti la Pro Piacenza e, sfruttando la sconfitta della Robur Siena, è balzato al comando della classifica.

Una posizione legittima non solo per il netto successo sulla Pro Piacenza; ma per la somma di risultati conseguiti dall’inizio del campionato. Ha totalizzato 8 vittorie e 2 pareggi, quindi è imbattuto. Ha subito soltanto 6 gol in 10 partite. Ed ha il brasiliano Murilo con 6 reti personali nei quartieri alti della classifica dei marcatori.

Contro la Pro Piacenza, dopo un primo tempo incolore e giustamente finito senza reti; nella ripresa i labronici concreti e determinati andavano subito in gol con Murilo, poi con Doumbia (5° rete personale) e ancora a bersaglio con Vantaggiato. All’attivo degli ospiti soltanto due pali.

———————————-

AREZZO – VITERBESE 1-1. L’Arezzo continua a viaggiare a corrente alternata. Una settimana ha sbancato Monza (3 a 0) oggi contro la Viterbese ha rischiato abbastanza. Anche se è vero che la squadra laziale pareggiava il gol dell’aretino Moscardelli (quarta rete personale) su un rigore più che discusso. Anzi secondo il team aretino non c’erano gli estremi della massima punizione.

L’Arezzo partiva forte e grazie a Moscardelli (sempre lui) passava in vantaggio al 37’. Ad un quarto d’ora dalla fine, appunto, il rigore alla Viterbese che Razzitti trasformava. Ed erano i laziali nelle battute finali (Arezzo mostrava segni di stanchezza) a sfiorare ancora la rete.

———————————-

ROBUR SIENA – MONZA 0-3. Risultato a sorpresa dal momento che la Robur Siena imbattuta capoclassifica sembrava in grado di “fermare” il Monza che pure in trasferta aveva collezionato 2 vittorie 1 pari e 2 sconfitte e veniva dalla battuta d’arresto in casa per mano dell’Arezzo.

Invece il risultato imprevisto con i lombardi che infliggevano ai senesi la sconfitta dopo 10 risultati utili consecutivi. La prima al “Rastrello” di Siena. E La Robur Siena ha ceduto pure al Livorno il primato in classifica. E sabato prossimo la sfida diretta tra le due protagoniste.

La partita?. Siena in assoluto vantaggio sotto il profilo del possesso palla, della costruzione del gioco, sempre (o quasi) in avanti; Monza che faceva “muro” con una folta ed attenta difesa allentando la pressione dei toscani con azioni in contropiede.

E così allo scadere del primo tempo, su un rovesciamento di fronte, ospiti in vantaggio con D’Errico. Ripresa. Siena ancora avanti, che conduceva la partita, senza tuttavia trovare la strada del gol. Anzi erano i brianzoli in ripartenze andavano ancora due volte a bersaglio prima con Giudici e nei minuti di recupero grazie ad un’autorete di Sbraga.

—————————–

ARZACHENA – OLBIA 3-0. Alla matricola Arzachena il derby sardo. La neo promossa in serie C ha messo sotto senza discussione il più popolare e quotato Olbia. Un risultato che non fa una grinza.

Più dinamismo, più determinazione da parte della Arzachena che con grande agonismo e voglia di vincere dominava il match come del resto dimostra il risultato numerico.

I gol. Al 25’ Sanna; al 45’ Curcio, al 58’ La Rosa.

—————————

GIANA ERMINIO – ALESSANDRIA 2 – 2. Un pareggio che va un po’ stretto ai padroni casa che hanno creato più occasione da rete rispetto ai piemontesi che finivano per  pareggiare su un rigore contestato.

Le reti. All’11’ Alessandria in avanti con gol di Gonzalez; tre minuti dopo pareggiava il Giana Erminio con Bruno. A 20’ dalla fine lombardi in vantaggio con un rete di Perna. Pareggiavano i piemontesi ad un quarto d’ora dalla fine su un contestato rigore realizzato da Gonzalez.

——————————

PIACENZA-PISA 0–0. E’ stata una partita senza reti; con molto agonismo; troppi tatticismi; Pisa superiore nel possesso palla; difese più positive degli attacchi (quella pisana ha incassato soltanto tre reti in 11 partite).

Vista la buona prestazione a Piacenza, è credibile l’ìpotesi che sarà confermato in panchina Michele Pazienza, allenatore delle giovanili nerazzurre, che ha preso la squadra appena una decina di giorni fa per fronteggiare l’esonero di Carmine Gautieri.

—————————

CLASSIFICA

1°) Livorno p. 26;

2°) Robur Siena p. 24;

3°) Olbia e Pisa p. 20;

5°) Viterbese p. 19;

6°) Monza p.18;

7°) Carrarese e Arzachena p. 16;

9°) Lucchese p. 15;

10°) Piacenza, Arezzo e Pistoiese p. 14;

13°) Giana Erminio p. 10;

14°) Cuneo, Alessandria Pontedera p. 9;

17°) Pro Piacenza p. 7;

18°) Prato p. 6;

19°) Gavorrano p. 4.

———————————–

UNDICESIMA GIORNATA

RISULTATI – Piacenza-Pisa 0-0; Pontedera-Gavorrano 2-1; Giana Erminio-Alessandria 2-2; Livorno-Pro Piacenza 3-0; Lucchese-Carrarese 3-2; Pistoiese-Prato 1-0; Robur Siena-Monza 0-3; Arezzo-Viterbese 1-1;  Arzachena-Olbia 3-0.

Ha riposato Cuneo.

—————————–

DODICESIMA GIORNATA

Venerdì 3 novembre Viterbese-Lucchese ore 20,45;

Sabato 4 novembre Olbia-Giana Erminio, ore 14,30; Robur Siena-Livorno ore 20,45;

Domenica 5 novembre – Cuneo-Arzachena; Monza-Gavorrano, ore 16,30; Pisa-Pistoiese; Prato-Piacenza; Pro Piacenza-Pontedera, ore 16,30.

Lunedì 6 novembre : Carrarese-Alessandria ore 20,45.

Riposa Arezzo.

—————–

Print Friendly, PDF & Email

Translate »