energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Serie C: Robur Siena nuovo leader; prima vittoria del Pontedera Sport

Firenze – Cambio al vertice della classifica del Girone A del campionato di serie C. La Robur Siena continua a volare e favorita dal pareggio interno del Livorno ha preso il comando della classifica con un punto di vantaggio sugli labronici.

Parità anche nell’altro derby toscano a Lucca ospite il Pisa, quindi delusione per chi si aspettava ben altre “battaglie” e risultati da questi scontri diretti.

Questa ottava giornata di campionato ha registrato, oltre all’ennesimo “volo” del Siena, pure la prima vittoria del Pontedera. Per le altre toscane Prato, Pistoiese ed Gavorrano è stata una giornata nera. La Carrarese ha riposato.

————————————–

LUCCHESE –PISA 1 – 1. Derby poco spettacolare, risultato giusto. Lucchese in vantaggio nel primo tempo con rete di Fanucci; Pisa che pareggiava nella ripresa al 51’ con Mannini.

Stadio gremitissimo (oltre 1000 i tifosi pisani),ma il derby ha un pò deluso sul piano delle emozioni. La Lucchese una volta in avanti guardava sopratutto a mantenere il vantaggio limitando i rischi di attacchi avventati; il Pisa raggiunto il pari mirava con un attenta difesa a non prendere altre reti. In fondo un pari in trasferta e sul difficile campo della Lucchese andava bene ai pisani dopo quattro vittorie consecutive.

La Lucchese reduce dal successo a Cuneo disputava una buona partita mostrando una squadra solida ed in forma. Insomma, non perdere per entrambe era la prima regola.

————————–

 LIVORNO – AREZZO 1 – 1. Il Livorno è stato costretto al pareggio da un combattivo Arezzo. E’ stato il primo pareggio interno dei labronici (all’Ardenza avevano disputo e vinto tre partite). Non essendo riuscito ad aggiudicarsi il successo il Livorno ha perduto anche la testa della classifica superato dalla Robur Siena.

Il pareggio con un gol per parte (anche l’altro derby toscano Lucchese-Pisa è finito con lo stesso punteggio) tutto sommato è un risultato accettabile.

Il Livorno è stato più propositivo ed era pure andato ben presto in vantaggio con una rete di Maiorino (seconda rete personale). Ma nella ripresa l’Arezzo ha acciuffato con D’Urso il pareggio.

Insomma l’Arezzo, reduce dalla vittoria sul Pontedera, forse ha ormai superato la crisi forse anche grazie al nuovo allenatore Massimo Pavanel. Insomma pareggiare a Livorno è stata una bella impresa per l’Arezzo che a nessuna squadra era riuscita prima.

————————–

PONTEDERA – PIACENZA 3-0. Finalmente. Per il Pontedera è arrivata la prima vittoria (vantava 2 pareggi e 5 sconfitte) in campionato. Ed è arrivata anche con un punteggio vistoso. Tre reti tutte realizzate nella ripresa dopo un primo tempo durante il quale i pontederesi avevano registrato una leggera superiorità territoriale.

Segnavano con Corsinelli, poi con Risaliti e nei minuti di recupero con Mastrilli. Serviva proprio un successo ai toscani per fare un passo in avanti classifica e per “frenare” la delicata crisi (anche societaria) in atto.

—————————–

OLBIA – ROBUR SIENA 1 – 2. Continua a volare la Robur Siena. E dopo otto giornate vanta ancora l’imbattibilità. Ad Olbia ha centrato la quinta vittoria (più tre pareggi) in campionato. E avanza la propria candidatura al successo finale nel girone A.

Una vittoria anche dal notevole significato tecnico considerato che Olbia non aveva mai perduto in casa. E niente da eccepire su questo risultato a favore del Siena.

Dopo lo zero a zero al riposo, i senesi andavano due volte a bersaglio (dopo averlo sfiorato più volte). Prima con Marotta, poi con Guberti. I sardi accorciavano le distanze su rigore ad un quarto d’ora dalla fine messo a segno da Ragatzu (quinta rete personale).

—————————

 GIANA ERMINIO – PISTOIESE 3 – 0. Per Giana Erminio si è trattato del primo successo interno (aveva giocato e perso due incontri) però con un risultato numerico che esprime una differenza di valori che non c’’è stato in campo almeno fino al momento in cui la Pistoiese restava in campo al completo.

Per la Pistoiese è stata una partita da dimenticare subito. Da dimenticare perchè ha preso due gol nel giro di tre minuti allo scadere del primo tempo 42’ Perna e al 45’ Iovine (poca concentrazione collettiva?); da dimenticare perché Paolo Indiani ha dovuto rinunciare a Hamlili, Papini, Rafati e De Cenco; da dimenticare perché costretta a giocare gli ultimi 40’in dieci per l’espulsione di Mulas per doppia ammonizione.

Ed una volta in inferiorità numerica incassava anche la terza rete autore Perna. Con questo stop la Pistoiese interrompe la serie positiva di due pareggi (Olbia e Cuneo).

———————————

ALESSANDRIA – PRATO 1 – 0. Non meritava assolutamente il Prato di perdere la partita. Non solo perché il gol che decideva il match arrivava al 94’ su rigore realizzato da Marconi, ma perché durante l’incontro (segnatamente nel primo tempo) il Prato era stato più propositivo degli alessandrini che avevano fallito un primo rigore al 75’  parato da Sarr uno dei migliori in campo.

Comunque per i lanieri è la terza sconfitta consecutiva. Dunque è il momento di tornare a vincere.

———————–

VITERBESE – MONZA 0 – 1. Risultato un po’ a sorpresa. La Viterbese seconda in classifica si è fatta battere sul proprio campo dal Monza che ha centrato così la sua prima vittoria in trasferta. Un successo arrivato ad otto minuti dalla fine con una rete di Cori e tutto sommato anche meritato.

—————————-

PRO PIACENZA – CUNEO 1-1. Pareggio sostanzialmente giusto. Più gioco da parte dei padroni di casa; più organizzati i piemontesi che conservano l’imbattibilità in trasferta. L’arbitro aveva deciso di concedere un rigore, ma dopo essersi confrontato con un suo collaboratore di linea niente rigore.

Le due reti nel primo tempo. Andava in vantaggio il Cuneo con Dell’Agnello, pareggiava il Pro Piacenza con Alessandro.

——————————-

GAVORRANO – ARZACHENA 1 – 4. Per il Gavorrano netta sconfitta contro i sardi del Arzachena nell’anticipo di ieri sabato. Quattro reti per i sardi (doppieta di Vano, gol di Tangfer e Curcio; una per i maremmani con Brega.

Gavorrano, dunque, ultimo in classifica con zero punti dopo sette partite. Nemmeno il cambio dell’allenatore – tre giorni fa è arrivato Giancarlo Favarin al posto dell’esonerato Valeriano Bonuccelli – a fermare il disastroso cammino dei maremmani. E domenica ci sarà la trasferta a Pisa……………

—————————

  CLASSIFICA  

1°) Robur Siena p. 18

2°) Livorno p. 17;

3°) Viterbese, Pisa p. 15;

5°) Olbia p. 14;

6°) Piacenza p. 13;

7°) Carrarese, Monza ed Arzachena p. 12;

10°) Lucchese p. 11;

11°) Arezzo p. 10;

12°) Cuneo, Pistoiese p. 9;

14°) Giana Erminio p. 8;

15°) Alessandria p. 7;

16°) Pro Piacenza p.6;

17°) Pontedera e Prato p. 5;

19°) Gavorrano p.0.

—————————-

8° GIORNATA

RISULTATI : Gavorrano-Arzachena 1-4; Viterbese-Monza 0-1; Lucchese-Pisa 1-1; Alessandria-Prato 1-0; Giana Erminio-Pistoiese 3-0; Olbia–Robur Siena 1-2; Pontedera-Piacenza 3-0; Pro Piacenza-Cuneo 1-1; Livorno-Arezzo 1-1.

Ha riposato la Carrarese.

—————————-

9° GIORNATA

Domenica 15 ottobre – Arezzo-Olbia; Arzachena-Alessandria, ore 14,30; Cuneo-Livorno; Giana Erminio-Carrarese, ore 16,30; Pisa-Gavorrano, ore 16,30; Pistoiese-Lucchese, ore 18,30; Prato-Monza, ore 14,30; Robur Siena-Pro Piacenza.

Lunedì 16 ottobre : Piacenza-Viterbese, ore 20,30.

Riposa Pontedera.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »