energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Serie C: senza gol l’anticipo tra Piacenza e Pisa Sport

Firenze -Venerdì è stato giocato l’anticipo dell’11° giornata del Girone A del campionato di serie C tra Piacenza e Pisa.  Una partita senza reti, con poche emozioni, manovre troppo elaborate, tanto tatticismo, scarse occasioni da rete, squadre che ad un certo momento hanno guardato più a non perdere che a proiettarsi in avanti con possibili rischi. Da un punto di vista del possesso della palla il Pisa è stato nettamente superiore.

Comunque un pari in trasferta non è mai da buttare. Per il Pisa è stato il decimo risultato positivo consecutivo. Ed il quarto pari in campionato. Un Pisa ancora una volta molto forte in difesa (ha incassato solo tre gol in 11 partite). Bene anche a centro campo dove ha prevalso sugli emiliani; mentre per gli attaccanti è stata una serata non troppo brillante.

Un pareggio che dovrebbe portare anche alla conferma di Michele Pazienza, tecnico delle giovanili, chiamato a sostituire la settimana scorsa l’esonerato allenatore Carmine Gautieri.

E’ stato un primo tempo con un gran movimento con partenze e ripartenze, e continui passaggi. Era il Pisa a fare la partita. Ma scarsi i pericoli per i due portieri. Annullato un gol di Masucci per fuori gioco dello stesso attaccante nerazzurro. Solo nelle ultimissime battute due occasioni per il Piacenza, ma il portiere del Pisa risolveva brillantemente la situazione. Dunque al riposo zero a zero.

Ripresa. Molto agonismo, tanto correre, un paio di buone occasione per il Pisa; altrettante per il Piacenza. Insomma poche emozioni, scarse opportunità per sbloccare la partita. Niente da fare. E’ finita Zero a zero. Ed in fondo è un risultato anche giusto.

Per il Piacenza è stato il secondo pareggio, il primo in casa.

PIACENZA – PISA 0 – 0  

PIACENZA : Fumagalli; Mora, Bini, Pergretti, Masciangelo, Della Latta, Morosini, Segre, Nobile, Scarabarozzi, Romero.

All. Arnaldo Franzini

PISA : Petkovic, Sabotic (dal 76’ Ingrosso), Lisuzzo, Carillo, Mannini, De Vitis, Gucher (dall’84’ Maltese), Filippini, Giannone (dal 66’ Negro), Eusepi, Masucci (84’ Di Quinzio),

All. Michele Pazienza.

ARBITRO : Giovanni Ayroldi di Molfetta.

—————————–

DOMENICA TRE

              DERBY TOSCANI

Tra le otto partite di domenica ben tre frizzanti derby toscani tutti carichi di notevoli di rivalità. Alcune rivalità vengono da lontano come quelle tra Pistoiese e Prato. Sono entrambe squadre reduci da pareggi. Il Prato in trasferta non ha ancora mai vinto (2 pari e 3 sconfitte); la Pistoiese in casa non è mai stata battuta (1 vittoria e 3 pareggi). Insomma è un derby in cui ogni pronostico è azzardato.

Pure Lucchese-Carrarese è un incontro senza pronostico, quindi aperto a tutte le soluzioni. La Carrarese in trasferta presenta un bel bilancio : su cinque partite ne ha perdute solo due (più due vittorie e ed un pari).

Invece la lucchese in casa non va molto bene. Infatti su quattro partite ne ha vinte solo una (più due pari e 1 sconfitta). Né sembra in grande forma (è reduce dalla sconfitta per mano del Gavorrano che mai aveva vinto).

L’altro derby vede il Pontedera ospitare il Gavorrano. E’ lo scontro tra le due squadre ultime in classifica. Il pronostico sembra orientato verso i padroni di casa.

Ma il Gavorrano si è svegliato dopo un lungo sonno. E si presenta con due risultati positivi consecutivi : pari a Pisa e vittoria sulla Lucchese. La mano di Favarin, nuovo allenatore dei maremmani, sembra pesare in modo positivo.

Livorno, Arezzo e Robur Siena domenica giocano tutte in casa. Il Livorno, secondo in classifica, ospita la Pro Piacenza che naviga invece in zona playout. Quindi il pronostico dice Livorno.

L’Arezzo riceve la Viterbese. E per gli amaranto aretini il compito è un po’ complicato. Tra l’altro l’Arezzo viaggia a corrente alternata. Comunque domenica scorsa ha sbancato Monza. Se saprà offrire la stessa bella prestazione batterà anche la Viterbese.

La capolista Robur Siena riceve il Monza che domenica scorsa ha incassato ben tre gol dall’Arezzo. I bianconeri senesi partono, dunque, con il favore del pronostico. Tra l’altro in casa il Siena non ha mai perduto (3 vittorie e 2 pari).

Completano il programma di domenica il derby sardo tra Arzachena ed Olbia e l’incontro casalingo dei lombardi del Giana Erminio con i piemontesi dell’Alessandria.

—————————

CLASSIFICA  

   1°) Robur Siena p. 24; 2°) Livorno p. 23; 3°) Olbia e Pisa p. 20; 5°) Viterbese p.18; 6°) Carrarese p. 16; 7°) Monza p. 15; 8°) Piacenza p. 14; 9°) Arezzo ed Arzachena p. 13; 11°) Lucchese p. 12; 12°) Pistoiese p. 11; 13°) Cuneo e Giana Erminio p. 9; 15°) Alessandria p. 8; 16°) Pro Piacenza p. 7; 17°) Prato e Pontedera p. 6;  19°) Gavorrano p. 4.

———————————–

UNDICESIMA GIORNATA

RISULTATI – Piacenza-Pisa 0-0

DOMENICA 29 OTTOBRE – Pontedera-Gavorrano ore 14,30 arbitro Francesco Cosso di Reggio Calabria; Giana Erminio-Alessandria, ore 16,30, arbitro Alessandro Meleleo di Casarano; Livorno-Pro Piacenza, ore 16,30, arbitro Matteo Proietti di Terni; Lucchese-Carrarese, ore 20.30, arbitro Davide Curti di Milano; Pistoiese-Prato, ore 16,30, arbitro Michele Di Cairano di Ariano Irpino; Robur Siena-Monza, ore 16,30, arbitro Vincenzo Valiante di Salerno; Arezzo-Viterbese, ore 20,30, arbitro Pierantonio Perotti di Legnano; Arzachena-Olbia, ore 20,30, arbitro Giuseppe Zanonato di Vicenza.

Riposa Cuneo.

—————————–

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »