energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Serie C: sette pareggi, vincono Lucchese e Pontedera Sport

Firenze – Tre partite in una settimana. La serie C non si è fermata per la nazionale. Oggi domenica sono state giocate le partite della 14° giornata. Una giornata caratterizzata dai pareggi. Sono stati ben sette di cui sei per uno a uno. Hanno vinto Lucchese e, sovvertendo il pronostico, Pontedera passato sul campo del Siena. Così il distacco dei senesi, secondi in classifica, sale a sei punti nei confronti della capolista Livorno.

——————————

 ROBUR SIENA-PONTEDERA 2-3. Gran colpo del Pontedera sul campo del Siena. Gli amaranto pontederesi venivano da una sconfitta interna con il Cuneo (3 a 0) con la quale avevano interrotto una striscia positiva di 6 giornate.

Hanno prevalso a conclusione di una partita da batticuore. Gli ultimi due gol sono stati realizzati nei minuti di recupero. E’ stato sempre avanti il Pontedera. Segnava in apertura di partita Caponi; al 65’ pareggiava Vassallo. Quasi subito il Pontedera tornava in avanti con Risaliti. Al 92’ pareggiava Siena con Cristiani. Due a due. Tutto finito?. No all’ultimo secondo dell’ultimo minuto di recupero Pontedera di nuovo in vantaggio con una rete di Mastrilli. Tre punti preziosi perché allontana la squadra dalla zona dei playout.

Per la Robur Siena un k.o. terribile. Nelle ultime quattro partite 1 vittoria e 3 sconfitte. E’ allarme in casa bianconera. Forse un risultato di parità sarebbe stato più giusto (il Siena ha tirato 14 calci d’angolo a conferma della sua superiorità territoriale), ma il destino ha premiato la quadra più concreta, forse anche più tenace. ———————————-

MONZA-LIVORNO 1-1. Il Livorno ha pareggiato dopo aver rischiato di perdere. Labronici a due facce. Lenti, sotto tono nel primo tempo – un solo tiro nella porta monzese – sotto di una rete, segnata da Cogliati, dopo 10’.

Scatenati invece nell’ultimo quarto d’ora quando centravano il gol del pareggio con Vantaggiato (colpo di testa in tuffo). Da quel momento in campo solo i labronici. I brianzoli si chiudevano in difesa cercando di fronteggiare gli assalti dei toscani – subivano una serie di calcio d’angolo – e riuscivano a condurre in porto il pareggio (il terzo, il secondo in trasferta, per il Livorno).

Insomma la capolista – priva di Pirello, Bruno e Marchi – ne è uscita senza danni, conserva l’imbattibilità dopo 13 incontri, e mantiene saldamento il comando della classifica (ha mancato però la sesta vittoria consecutiva).

—————————–

 LUCCHESE-ALESSANDRIA 2-1. Successo meritato della Lucchese che mette in fila il quarto risultato utile consecutivo (2 vittorie e due pareggi).

L’allenatore del toscani Giovanni Lopez ha dovuto “inventarsi” una formazione visto che gli mancavano Nolè, Capuano, Del Sante, Bortoluzzi; Strada e Palumbo. Compito risolto visto che la Lucchese ha messo sotto un’Alessandria tutt’altro che rinunciataria.

Toscani in gol al 30’ con Fanuccchi. E con quel meritato vantaggio si andava al riposo. Ad un quart’ora dalla fine la altre due reti : prima segnava Maini poi con Fini i piemontesi realizzavano il gol della bandiera.

——————————-

  PRATO-ARZACHENA 2-2. Un primo tempo tutto di marca sarda concretizzato da due reti – 12’ Nuvoli; 22’Vano – contro un Prato in vantaggio come possesso palla, ma deficitario in fase conclusiva.

Meno male che nella ripresa la squadra pratese, rientrata in campo più dinamica, più concreta grazie ai cambi effettuati, riusciva a ristabilire il risultato (rete di Fantacci, dopo un’ora di partita e pareggio di Liurni nel finale). Un’eventuale sconfitta avrebbe aggravato la già pesante situazione (è da oltre un mese  e mezzo che il Prato non vince).

In chiave salvezza queste sono partite che il Prato dovrebbe vincere – Arzachena è neo promossa – e salire in classifica invece è penultimo precedendo di un solo punto il Gavorrano fanalino di coda. Contro i sardi i lanieri hanno dovuto affrontare la partita senza poter disporre di Polo, Ghidotti, Guglielmetti, Gargiulo e Tchanturia.

—————————-

 PISA-GIANA ERMINIO 0-0. I nerazzurri pisani non vanno oltre il pari nonostante che abbiano giocato con un uomo in più gli ultimi 25 minuti per l’espulsione del lombardo Pinto.

Motivo?. Troppi (alcuni anche quasi clamorosi) gli errori in zona tiro segnatamente nel primo tempo. Il Giana Erminio si è confermato squadra piuttosto tosta (ha centrato un palo con Pinto) e solida in difesa.

Peccato per il Pisa per il mancato (e previsto) successo. Tuttavia, sotto la guida d Michele Pazienza, la squadra prosegue nella sua marcia positiva e viaggia all’ombra delle due protagoniste della classifica Livorno e Siena.

—————————

AREZZO-PRO PIACENZA 1-1. Giusto pareggio. Aretini più attivi – e spreconi nel primo tempo – sbagliavano anche un rigore con Moscardelli che colpiva il palo. Il centravanti aretino si rifaceva poco dopo segnando il suo quinto gol.

Il Pro Piacenza sono apparsi squadra  molto attenta, raccolta ed abile nei contropiedi. Nella ripresa fronteggiavano bene gli assalti dei padroni di casa e, bravi loro, segnavano pure il gol del pareggio al 70’ con Belfasti.

Forse nell’Arezzo hanno pesato anche le assenze di Cenetti, Criscuolo e di Muscat e Verga questi ultimi due impegnati con le rispettive nazionali. E pesano pure i problemi societari.

—————————-

VITERBESE-PISTOIESE 1-1. Un gol per parte; un tempo per parte. Il primo a favore dei laziali che andavano a bersaglio al 23’ con Razzitti. La Pistoiese costretta sulla difensiva, raramente si rendeva pericolosa.

Nella ripresa la situazione si ribaltava. Toscani in avanti aggressivi,dinamici. Insomma era la Pistoiese a fare la partita e giustamente all’83’ pareggiava. Un punto prezioso per i toscani colto su un campo davvero non facile.

—————————

 CUNEO-GAVORRANO 1-1. Il Gavorrano conquista un punto in trasferta quindi è un risultato positivo. Nelle ultime sei partite i maremmani ne hanno perdute soltanto una (Pontedera).

Tutto bene, ma occorre aggiungere che il Gavorrano ha giocato quasi l’intera partita in superiorità numerica per l’espulsione di Conrotto (8 minuto) ed allora era anche giusto pensare che avesse dovuto vincere il match. Ed approdare alla fine con la rete di vantaggio segnata da Conti su rigore e non farsi raggiungere nelle battute finali da un Cuneo non certo irresistibile con rete di Pellini.

——————————–

  PIACENZA-CARRARESE 1-1. Pareggio accettabile anche se la Carrarese si è dimostrata più propositiva, più squadra del Piacenza quest’ultimo costretto a giocare gli ultimi otto minuti in dieci per cartellino rosso per Morosini.

Erano gli emiliani a portarsi in vantaggio con una bella rete di Segre: rete pareggiata in apertura di ripresa dal “vecchio” bomber Tavano autore di una splendida punizione. (ottavo gol personale).

Carrarese e Piacenza stanno disputando un buon campionato tanto è vero che al momento sono entrambe in zona playoff.

——————————-

  CLASSIFICA

1°) Livorno p. 33;

2°) Robur Siena p. 27;

3°) Pisa p. 25;

4°) Olbia p. 23;

5°) Viterbese p.21;

6°) Arzachena, Lucchese, Monza e Carrarese p. 20;

10°) Piacenza p. 18;

11°) Arezzo p. 16;

12°) Pistoiese e Pontedera p. 15;

14°) Giana Erminio p. 14;

15°) Cuneo p. 13;

16°) Alessandria p. 12;

17°) Pro Piacenza p. 11;

18°) Prato p. 8;

19°) Gavorrano p. 7.

———————————–

 CLASSIFICA MARCATORI

9 reti : Ragatzu (Olbia);

8 reti : Tavano (Carrarese) e Vantaggiato (Livorno)

7 : Bruno (Giana Erminio);

6 : Murilo e Doumbia (Livorno) e Ceccarelli (Prato); Giudici (Monza); Biasci (Carrarese); Ferrari (Pistoiese)

5 : Curcio e Sanna (Arzachena); Perna (Giana Erminio); Pesenti (Pontedera); Marotta e Guberti (Robur Siena); Jefferson (Viterbese); Dell’Agnello (Cuneo); Moscardelli (Arezzo); Razzitti (Viterbese);

4 : Coralli (Carrarese); Arrigoni e De Vena (Lucchese); Ogunseye (Olbia); Chiarello (Giana).

———————-

14° GIORNATA

RISULTATI – Arezzo-Pro Piacenza 1-1; Cuneo-Gavorrano 1-1; Lucchese-Alessandria 2-1; Monza-Livorno 1-1; Piacenza-Carrarese 1-1; Pisa-Giana Erminio 0-0; Prato-Arzachena 2-2; Viterbese-Pistoiese 1-1; Robur Siena-Pontedera 2-3.

Ha riposato Olbia.

15° GIORNATA

SABATO 18 novembre : Arzachena-Lucchese ore 14,30

DOMENICA 19 : Alessandria-Viterbese; Arezzo-Cuneo; Gavorrano-Carrarese; Giana Erminio-Prato ore 16,30; Livorno-Olbia, ore 16,30; Pistoiese-Piacenza; Pontedera-Monza, ore 16,30.

LUNEDI’ Pro Piacenza – Pisa, ore 20,30.

Riposa Robur Siena.

———————–

Print Friendly, PDF & Email

Translate »