energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Serie C: Siena in testa alla classifica, ok Carrara, Pisa e Livorno Sport

Firenze – In questa quarta giornata del girone A del campionato di serie C, la Robur Siena balza in testa alla classifica (tre successi ed un pareggio). Una marcia trionfale. Felicità pure a Livorno e Carrara che hanno travolto i rispettivi avversari ed a Pisa che finalmente ha vinto la sua prima partita.

Hanno pareggiato Lucchese e Pistoiese, ma le rispettive speranze erano maggiori. Sconfitte Pontedera ed Arezzo. Quest’ultima squadra attraversa una fase negativa, inaspettata, tanto che sembra tremare la panchina di Claudio Bellucci.

——————————

GAVORRANO – ROBUR SIENA 0-2. I bianconeri senesi mettono sotto il Gavorrano e balzano in testa alla classifica (tre vittorie ed un pareggio) I neo promossi maremmani invece rimangono con tristezza ultimi in classifica con zeri punti nelle tre partite disputate. Inesperienza, ma in alcuni incontri precedenti anche un po’ di sfortuna. Contro la Robur Siena ha dovuto rinunciare a Marianeschi e Bruni.

Grande legittima festa invece a Siena. La squadra in questo campionato è partita a mille ed al momenti sembra avere una marcia in più. Contro ilGavorrano i bianconeri senesi andavano subito in vantaggio (8’ con Marotta all’8’). I padroni di casa cercavano il pareggio con insistenza (al 68’ l’allenatore Vitaliano Bonuccelli veniva espulso per proteste), ma era la Robur Siena a sfiorare più volte il raddoppio che raggiungeva al 95’ su rigore con Guberti.

———————————

PISA-VITERBESE 2-1. Finalmente. Dopo due pareggi a reti bianche, ed una sconfitta, il Pisa centra il primo successo in campionato. E segna pure i primo gol. Un successo un po’ sofferto contro la capolista Viterbese, ma, tutto sommato, legittimo.

Il Pisa andava in vantaggio dopo una decina di minuti con Masucci e raddoppiava allo scadere del primo tempo con Di Quinzio. Nella ripresa ancora il Pisa più propositivo, ma l’episodio più rilevante era il rigore concesso al 68’ ai laziali e trasformato da Razzitti.

Per i nerazzurri pisani “rompere il ghiaccio” vincendo questa partita era fondamentale. Ci sono riusciti. Ma la squadra deve lavorare molto per trovare più concretezza e più continuità.  E’ tra le candidate a vincere il girone A, quindi non può più deludere a partire da domenica prossima a Cuneo.

————————————

 PISTOIESE-PRO PIACENZA 1-1. Dopo due vittorie (Arezzo e Monza) la Pistoiese ha soltanto pareggiato nel match interno con la Pro Piacenza. Se il risultato fosse stato assegnato ai punti gi “arancioni” di Paolo Indiani avrebbero vinto in quanto nella ripresa (dopo aver fallito un rigore in apertura della partita con Ferrari che colpiva la traversa) hanno tenuto in pugno l’incontro fino a segnare il meritato il gol del pareggio con Vrioni (era entrato in campo da silo sei minuti). Gli emiliani erano andati in vantaggio dopo una decina di minuti di partita con Belotti.

Pazienza. La squadra continua nella sua positiva marcia : due vittorie ed, appunto, un pareggio con la Pro Piacenza. Insomma è imbattuta dopo tre incontri (ha già osservato il turno di riposo).

———————————

LUCCHESE-MONZA 1-1. Non hanno giovato molto ai rossoneri lucchesi i 15 giorni di riposo (domenica scorsa avrebbe dovuto giocare a Livorno partita rinviata per il nubifragio sulla città labronica) visto che non sono riusciti ad andare oltre un pari contro un Monza non irresistibile.

Il risultato è racchiuso in tre minuti alla mezzora di partita. Segnava al 28’ la Lucchese con Arrigoni, tre minuti dopo, appunto, pareggiavano i lombardi con Giudici. Nella ripresa un solo episodio di rilievo : la traversa colpita da Palazzo ed i tifosi lucchesi hanno tirato sospiro di sollievo. Mercoledì Lucchese a Livorno per il recupero della partita non giocata domenica scorsa.

———————————–

    CARRARESE-OLBIA 3-0 – Tre gol tutti realizzati nella ripresa dopo un primo tempo con poche emozioni e poche occasioni da rete. Una doppietta di Coralli (54’ e 70’) e una rete realizzata allo scadere del tempo con Tavano che dopo una stagione opaca sembra tornato il bomber dei bei tempi. Con questa netta vittoria la Carrarese non solo riscatta subito la bruciante sconfitta sofferta a Viterbo, ma si porta decisamente nei quartieri alti della classifica.

———————————-

   PIACENZA-AREZZO 2-1. Gli emiliani centrano il loro primo successo; l’Arezzo conferma di attraversare un momento non facile (era reduce dalla sconfitta interna con la Pistoiese). E’ vero che l’Arezzo, pur con tante assenze, a Piacenza non meritava di perdere – è stato più aggressivo e concreto dei piacentini – ma il risultato premia lo stesso gli emiliani.

I tre gol sono stati realizzati tutti nella ripresa. Avanti (55’) il Piacenza con Scaccabarile, pareggio dopo pochi minuti dei toscani con D’Urso; rete vincente dei padroni di casa con Romero ad una decina di minuti dalla fine quando l’Arezzo stava attaccando con tenacia nella speranza di segnare il gol del successo. Tentativo fallito. Ed ad Arezzo è crisi.

——————————–

 ALESSANDRIA-LIVORNO 0-3. Gran colpo dei labronici contro l’Alessandria. La partita è stata giocata sul campo di Vercelli. Il Livorno risolveva la contesa già nel primo tempo. Andava a segno dopo una ventina di minuti con Maiorino e ed allo scadere dei primi 45’ con una doppietta di Vantaggio (una rete su rigore).

La squadra labronica è imbattuta dopo tre giornata : viaggia con due successi (Gavorrano ed Alessandria) ed un pari (Prato). E mercoledì alle 20,30 all’Ardenza giocherà il recupero con la Lucchese partita a suo tempo non disputata per il nubifragio abbattutosi su Livorno.

———————————–

 GIANA ERMINIO–CUNEO 0-1. Risultato un po’ a sorpresa la vittoria del neo promosso Cuneo realizzata con una bella rete di Anastasio. Il Giana si dibatte in coda alla classifica ed il suo rendimento appare molto inferiore a quello dello scorso campionato.

———————————

ARZACHENA-PONTEDERA 2 – 1. Giustificata la rabbi nel clan pontederese per una sconfitta arrivata all’ultimo dei cinque minuti di recupero. Si poteva evitare?. Si poteva, bastava avere più esperienza ed una difesa più attenta e tatticamente più compatta. Già durante la partita il reparto arretrato aveva mostrato qualche segno di debolezza.

Tra l’altro il Pontedera – ancora alla ricerca della prima vittoria, due pari e due sconfitte – era andato a bersaglio per primo con un bel gol di Pesenti in apertura di ripresa. Comunque i sardi dell’Arzachena raggiungevano il pareggio sette minuti dopo con Curcio. Dunque un gol per parte risultato accettabile per entrambe le squadre e quando tutti aspettavano il fischio finale dell’arbitro, arrivava la seconda rete dei sardi con Sanna. Una vera beffa per il Pontedera.

————————————–

   CLASSIFICA

1°) Robur Siena p.10;

2°) Viterbese, Carrarese p. 9;

4°) Olbia, Livorno, Pistoiese, Cuneo p. 7;

8°) Arzachena p. 6;

9°) Monza, Pro Piacenza e Pisa p. 5;

12°) Piacenza, Lucchese p. 4;

14°) Arezzo p. 3;

15°) Prato, Pontedera, Alessandria p. 2;

18°) Giana Erminio p. 1;

19°) Gavorrano p. 0.

——————————-

RISULTATI – Alessandria-Livorno 0-3; Giana Erminio-Cuneo 0-1. Arzachena-Pontedera 2-1; Carrarese-Olbia 3-0; Lucchese-Monza 1-1; Pisa-Viterbese 2-1; Piacenza-Arezzo 2-1; Pistoiese-Pro Piacenza 1-1; Gavorrano-Robur Siena 0-2.

Ha riposato il Prato.

————————————-

QUINTA GIORNATA – 24 settembre

Arezzo-Lucchese, ore 20,30; Cuneo-Pisa, ore 16,30; Livorno-Pistoiese; Monza-Carrarese, ore 16,30; Piacenza-Arzachene, ore 16,30; Olbia-Pontedera, ore 16,30, Prato-Gavorrano; Robur Siena-Alessandria; Viterbese-Giana. Riposa Pro Piacenza.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »