energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Serie C: volano in trasferta Lucchese e Carrarese Sport

Firenze – Vistosi successi in trasferta della Lucchese, passata a vele spiegate a Cuneo e della Carrarese che ha travolto il Prato.

Hanno vinto, in casa, il Pisa e l’Arezzo; hanno chiuso in parità sia la Pistoiese ad Olbia che il Siena contro il Giana. Per quanto riguarda le squadre toscane continua il calvario del Gavorrano (sei partite,sei sconfitte); mentre il Livorno ha riposato.

—————————–

PRATO – CARRARESE 2 – 5

Sette gol, un rigore, una vistosa vittoria della Carrarese, un pesante passivo del Prato.

Gli apuani reduci dalla sconfitte interna con la Robur Siena, hanno consolidato il loro successo sul rato realizzando due reti nel giro di un minuto ad un quarto d’ora dalla fine.

Insomma dopo due sconfitte consecutive e con in panchina Maurizio Antonucci, allenatore in seconda (Silvio Baldini è squalificato) ha centrato un’importante e vistosa affermazione.

Per il Prato un disfatta : terza sconfitta (più due pari ed una vittoria) arrivata nel momento in cui lanieri stavano per raddrizzare la partita. Infatti allo scadere dell’ora di partita il punteggio era di 3 a 1 per gli apuani. Avevano segnato Ceccarelli per il Prato; Vassallo, Piscopo e Coralli per la Carrarese. A quel punto i pratesi accorciavano le distanze su rigore realizzato da Ceccarelli. Sul 2 a 3 partita riaperta. Invece la realtà era diversa. La Carrarese tra il 75’ e il 76’ andava due volte a segno : Biasci ed ancora con Coralli. E per il Prato era notte.

—————————

AREZZO – PONTEDERA 2 – 1

La cura del nuovo allenatore Massimo Pavanel sembra far bene all’Arezzo. E’ vero che il nuovo tecnico aveva recentemente esordito sulla panchina del’Arezzo con la sconfitta interna per mano della Lucchese, ma ora si è rifatto mettendo in fila due successi : prima a Vercelli contro l’Alessandria e questa volta contro il Pontedera tornando a vincere tra mura amiche dopo sei mesi nonostante le assenze di Ferrario, Luciani e Muscat.

Una vittoria siglata prima da una rete del formidabile bomber Moscardelli poi da una di  Varga. Il Pontedera pressato continuamente dai padroni di casa era costretto a giocare una partita sulla difensiva e “trovava” il gol della bandiera al 90’, quindi troppo tardi per alimentare speranze.

Il Pontedera continua a viaggiare in acque tempestose : non ha ancora vinto una partita, è penultimo in classifica e la società è in vendita.

—————————–

PISA – ARZACHENA 1 – 0

Quarta vittoria consecutiva per il Pisa. Continua così la rincorsa dei nerazzurri verso i quartieri alti della classifica.

Niente da eccepire sul merito del successo “legato” ad un gol lampo (non erano ancora trascorsi due minuti) di Giannone.

Certo era logico aspettarsi un Pisa più aggressivo, più concreto, alla ricerca di un altro gol quello della sicurezza. Visto anche che l’Arzachena ha disputato gli ultimi 20’ in dieci per l’espulsione di Aiana per doppia ammonizione. Invece il Pisa si limitava a controllare la partita portando a casa il successo di stretta misura, ma correndo così dei rischi che non avrebbe dovuto correre.

——————————

    ROBUR SIENA – GIANA ERMINIO 0 – 0

Una partita scialba, con scarse conclusioni a rete. Un pareggio tutto sommato giusto. Ma forse la Robur Siena, apparsa stranamente apatica, ha perduto due punti. Il pronostico infatti era dalla sua parte visto che il Giana quart’ultimo in classifica con appena quattro punti in classifica, non sembrava in grado di fronteggiare un avversario di vertice e, tra l’altro, reduce dal successo conseguito pochi giorni fa a Carrara. Insomma da questo scontro testa-coda a deludere è stata la Robur Siena.

—————————–

OLBIA – PISTOIESE 0 – 0

Una bella partita, un giusto pareggio. Nel primo tempo una traversa per i sardi con Arras; una gran mole di gioco dei toscani. Nella ripresa, ovviamente, leggera prevalenza territoriale dell’Olbia; ma la squadra di Paolo Indiani ha tenuto bene.

Un buon risultato per la Pistoiese (in casa l’Olbia è imbattuto); un punto prezioso per la classifica. Terzo pareggio per gli “arancioni” (più due vittorie ed una sconfitta).

——————————-

  CUNEO – LUCCHESE 0 – 3

Gran colpo della Lucchese sul campo del Cuneo. Si è, dunque, immediatamente riscattata dalla bruciante sconfitta interna con il Piacenza.

Il risultato numerico esprime da solo la differenza fra le due squadre. Netta la superiorità dei toscani segnatamente nella ripresa. Per la Lucchese è la seconda vittoria in trasferta (aveva vinto ad Arezzo).

A Cuneo ha realizzato tre reti quante ne aveva messe a segno in tutte le partite precedenti. Una doppietta di Alessandro De Vene (la prima su rigore al 12’; l’altra al 50’; mentre nei minuti di recuperi andava a bersaglio anche Merlonghi.

—————————-

PIACENZA- GAVORRANO 3 – 0

Sei partite, sei sconfitte. Tredici reti al passivo, appena due all’attivo. Continua così il dramma del Gavorrano neo promosso in serie C.

I maremmani anche a Piacenza si sono battuti con slancio e dedizione, ma come al solito con esito negativo. Per gli emiliani tre reti : aprivano la serie alla mezzora del primo tempo con Zecca; le altre due nella ripresa con Pederzoli e Della Latta.

La situazione a questo punto per il Gavorrano è tragica. Ed in questi casi a pagare è l’allenatore (anche se è solo in parte colpevole). Così Vitaliano Bonuccelli rischia la panchina.

—————————–

  VITERBESE – PRO PIACENZA 1 – 0

Con più fatica di quanto previsto la Viterbese si aggiudica la partita contro un Pro Piacenza che buttava al vento un rigore. Il gol che sbloccava la partita arrivava ad un quarto d’ora dalla fine con una bella rete di Cenciarelli, terzo gol personale.

—————————-

MONZA – ALESSANDRIA 1 – 1

Un gol a conclusione di una partita discreta, un po’ nervosa nel finale. Due reti segnate entrambe nel primo tempo. In vantaggio il Monza alla mezz’ora con Giudici – quarta rete personale – pareggio dell’Alessandria un paio di minuti prima del riposo.

I grigi alessandrini hanno dovuto disputare gli ultimi 20’ in dieci per l’espulsione per doppia ammonizione di Nicca. Un’Alessandria ancora in crisi non ha ancora vinto un incontro (4 pari e 2 sconfitte).

—————————————

  CLASSIFICA  

1°) Livorno p. 16;

2°) Viterbese, Robur Siena p. 15;

4°) Olbia, Pisa p. 14;

6°) Piacenza p. 13;

7°) Carrarese p. 12;

8°) Lucchese p. 10;

9°) Arzachena, Monza, Arezzo, Pistoiese p. 9;

13°) Cuneo p. 8;

14°) Pro Piacenza, Giana Erminio e Prato p. 5;

17°) Alessandria p. 4;

18°) Pontedera p. 2;

19°) Gavorrano p. 0.

———————————–

7° GIORNATA

RISULTATI – Cuneo-Lucchese 0-3; Olbia-Pistoiese 0-0; Piacenza-Gavorrano 3-0; Viterbese-Pro Piacenza 1-0; Robur Siena-Giana Erminio 0-0; Monza-Alessandria 1-1; Prato-Carrarese 2-5; Pisa-Arzachena 1-0; Arezzo-Pontedera 2-1.

Ha riposato Livorno.

—————————-

8° GIORNATA

Domenica 8 ottobre – Alessandria-Prato; Gavorrano-Arzachena; Giana Erminio-Pistoiese; Livorno-Arezzo; Lucchese-Pisa; Olbia–Robur Siena; Pontedera-Piacenza; Pro Piacenza-Cuneo; Viterbese-Monza.

Riposa Carrarese.

——————————

Print Friendly, PDF & Email

Translate »