energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Servizi cimiteriali: Cascina investirà 2 milioni in 4 anni Notizie dalla toscana

Cascina (Pisa) – Dal 1 gennaio 2015 la gestione dei servizi cimiteriali nei 20 cimiteri gestiti dal Comune di Cascina passerà alla Cft-Olv, l’associazione temporanea di imprese che si è aggiudicata il relativo appalto per il periodo 2015-2019, con possibilità di un rinnovo per ulteriori tre anni.

L’importo dell’appalto è di quasi 580mila euro l’anno, di cui 91.650 euro all’anno saranno destinati in maniera specifica agli interventi di manutenzione straordinaria, secondo un elenco di priorità indicato dall’Amministrazione Comunale tenendo conto anche delle segnalazioni dei cittadini.

Impianti fotovoltaici. E’ prevista la realizzazione di tre impianti fotovoltaici entro il 31 dicembre 2015 presso il cimitero nuovo di Cascina, presso il cimitero di San Prospero e presso il cimitero di San Lorenzo alle Corti. L’energia elettrica prodotta dagli impianti verrà utilizzata per alimentare l’illuminazione interna dei cimiteri comprese le lampade votive.

Recupero disponibilità loculi. Sarà attuato un piano di estumulazioni per recuperare nuovi loculi. Tale piano si sviluppa nelle seguenti azioni:
– realizzazione, entro il 31 dicembre 2015, di un campo di inumazione presso il cimitero di San Frediano a Settimo allo scopo di reperire posti per inumare le salme eventualmente non mineralizzate provenienti dal recupero dei 400 loculi per i quali le concessioni sono scadute (recupero da effettuarsi nell’arco dei quattro anni di affidamento del servizio).
– realizzazione di 202 ossari per soddisfare le richieste di conservare i resti delle salme. In particolare, viene proposta la costruzione, entro il 31 dicembre 2015, di 40 ossari al cimitero di San Frediano, 60 a Casciavola, 30 a San Lorenzo alle Corti, 32 a Musigliano, 30 a Titignano, 10 a Visignano.

Sepolture anche la domenica. Le sepolture saranno effettuate anche la domenica.

Sistema di vigilanza e controllo. Al fine di prevenire atti di vandalismo e furti, è prevista l’installazione di quattro impianti di videosorveglianza esterna con registrazione continua (anche notturna) delle immagini nei cimiteri di Cascina (sia quello nuovo, sia quello vecchio), di San Prospero e di San Lorenzo alle Corti.

Nuova illuminazione. Entro il 30 giugno 2015 è prevista la sostituzione delle vecchie lampade che illuminano le zone comuni e i corridoi dei cimiteri con nuove lampade a led. Prevista anche la realizzazione di illuminazione con rilevatori di presenza nei bagni. Gli interventi sull’illuminazione riguarderanno, con modalità differenti, il cimitero nuovo e il cimitero vecchio di Cascina, quelli di San Prospero, San Lorenzo alle Corti, San Frediano a Settimo, San Giorgio, Santo Stefano a Macerata, Ripoli, Titignano, Navacchio, San Lorenzo a Pagnatico.

Gestione emergenze. Sarà operativa una centrale operativa con numero verde attivo 24 ore su 24, sette giorni su sette, con una squadra di emergenza composta da un responsabile e tre addetti con multi specializzazione, con sede operativa a Cascina.

Riduzione tempi di attesa per la cremazione. La proposta prevede l’impegno a formalizzare una convenzione con la società di cremazione di Ponte a Ema (che ha già dato la relativa disponibilità) per garantire l’intervento in tempi non superiori a 24 ore dalla richiesta.

Rapporti con l’utenza. Saranno attivati i seguenti servizi di informazione e rapporto con i cittadini.
– lo sportello al pubblico dell’ufficio cimiteri (con sede in viale Europa 63) effettuerà il seguente orario: dal lunedì al venerdì ore 8–13 e ore 15–19, il sabato ore 8–12,30;
– nell’orario di apertura dell’ufficio cimiteri sarà attivo un numero verde;
– installazione di cinque totem informativi digitali con monitor touch screen presso i cimiteri di Cascina (nuovo e vecchio), San Prospero, Visignano e San Frediano. Tali totem potranno essere impiegati per l’individuare sia le sepolture digitando il nome del defunto, sia il percorso da seguire all’interno del cimitero per raggiungerle. I totem forniranno informazioni sui servizi cimiteriali, su orari di apertura e chiusura, sulle norme comportamentali, sulla carta dei servizi cimiteriali, ecc.
– installazione di 20 bacheche informative, una per ciascun cimitero;
– l’attivazione di un portale web con il quale sarà possibile reperire contatti a cui rivolgersi in caso di necessità, informazioni sui servizi, risposte ai dubbi ed alle domande più frequenti, modulistica, ricercare un defunto con i dati anagrafici;
– servizi via internet. Autenticandosi in un’area riservata, i cittadini potranno, via internet, richiedere la prenotazione di una tomba; richiedere l’attivazione o la disattivazione di una lampada votiva; consultare i contratti; consultare la gestione delle proprie richieste; ricercare la posizione di una sepoltura; attivare pagamenti on line con carta di credito.

Personale addetto. Il personale impegnato nei servizi sarà composto da un coordinatore, quattro responsabili di struttura (con compiti di controllo e sopralluogo giornaliero nei cimiteri assegnati, con predisposizione di report delle eventuali anomalie rilevate), due squadre addette alle operazioni cimiteriali ciascuna costituita da quattro addetti, un responsabile amministrativo, un addetto al front–office. A ciascun responsabile di struttura è assegnato un gruppo di cimiteri. Ciascun gruppo è stato individuato sulla base delle condizioni dei cimiteri stessi, per garantire equilibrio nei carichi di lavoro.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »