energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Sette uomini all’alba Rubriche

E alcuni volti, più che altri, gli erano rimasti impressi nella memoria. Gabchik e Kubis erano due ragazzi che non poteva dimenticare, perché stavano sempre insieme. Durante l'intero corso, nelle marce forzate di allenamento, nei lunghi viaggi notturni col tempo cattivo, quando la bussola era l'unica loro guida attraverso le montagne, negli assalti con la dinamite a linee ferroviarie in disuso, nella lotta senz'armi, nelle esercitazioni per l'uso delle granate e di tutti i tipi di armi da fuoco, quei due si erano prefissi di rimanere costantemente insieme. E appunto quest'identità di propositi li distingueva dagli altri e conferiva loro un certo rilievo.

 

(traduzione  di Sofia Tronzano usigli)

Print Friendly, PDF & Email

Translate »