energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Settembre pratese, entra in scena “l’edizione della svolta” Cultura

Prato – Cresce e si arricchisce di importanti novità, la seconda edizione di Settembre/Prato è Spettacolo, il Festival della città toscana organizzato da “Fonderia Cultart”con la collaborazione del Comune di Prato e lo sponsor Esselunga: un evento lungo 17 giorni con 50  iniziative, la maggior parte aperte al pubblico e 30 soggetti partner,con un costo complessivo attorno ai cinquecentomila euro,di cui 160 mila messi da Esselunga  e circa 300 mila da Fonderia  Cultart.

Questa in cifre la grande festa del settembre pratese, il tradizionale appuntamento di fine estate che coinvolge la città con una serie di eventi nelle più belle piazze medievali del suo centro storico. Una ricorrenza che affonda le proprie radici nel 1200,quando la città, ancora Repubblica, accoglieva l’8 settembre,giorno della nascita della Vergine,per la tradizionale ostensione della Sacra Cintola,delegazioni  e ambascerie da tutta la Toscana.

Si comincia il primo settembre nella suggestiva cornice di Piazza del Duomo con il concerto della rocker toscana,Gianna Nannini. Il 2 settembre saliranno sul palco per gli appassionati della musica indie  i Verdena ed i Marlene Kuntz , il 3 settembre sarà la volta dell’artista serbo Goran Bregovic accompagnato dalla sua storica formazione la Wedding & Funeral band, la cui musica é stata definita “world music”, il sound cosmopolita capace di far scatenare qualsiasi tipo di pubblico, mentre il 4 settembre, nell’unica data toscana dell’estate, si esibirà la cantante catanese Carmen Consoli.

Il gruppo di Elio e le Storie Tese, il 5 settembre, celebrerà il suo  fortunatissimo tour 2016, e il  6 settembre la kermesse musicale saluterà il suo pubblico con gli AIR, (acronimo di Amour, Imagination, Rêve, ovvero Amore, Immaginazione, Sogno) gli inventori del French Touch.
Il  3 settembre un particolarissimo Concerto all’alba (alle 7 e 30 del mattino) si terrà sulla terrazza del Palazzo Pretorio con ingresso riservato a solo 30 persone paganti, mentre
il 7 settembre alle 21, con il titolo Songspiel, la Camerata strumentale Città di Prato rinnova il suo tradizionale appuntamento della vigilia  in piazza del Duomo (ingresso libero) con composizioni aperte con riferimento alla musica di folklore e di consumo all’insegna della lettera B, come Beatles, Berio, Brodway, Bernstein, per citarne alcuni, mentre il giorno dopo, festa dell’8 settembre, si terrà il  tradizionale corteggio storico lungo le strade cittadine.

In Piazza Santa Maria in Castello, ribattezzata per l’occasione La Piazza dei Piccoli, dal 2 all’11 settembre protagonisti saranno i bambini e i loro genitori, qui all’interno di una tensostruttura potranno partecipare a concerti, laboratori e mostre nonché prendere parte all’interessante e originale iniziativa del “The Big Drow”,curato in Italia da Fabriano, ovvero il laboratorio “Dalla notte al giorno” (previsto per domenica 11) in cui cinque artisti interpreteranno con il disegno il sogno di chi vuole scoprirne, attraverso la matita,il significato.

La piazza Mercatale, altro luogo protagonista del settembre pratese, ospiterà la quinta edizione del gioco  la “Palla Grossa” (semifinali sabato 10 e domenica 11; finalissima venerdì 16 e sabato 17 settembre) un  gioco di sport e di antica tradizione medievale  in cui si sfideranno quattro squadre in rappresentanza dei quartieri cittadini del centro. “È tornata ad essere ciò che voleva essere:un appuntamento fisso, una tradizione” ha dichiarato in proposito il Vicesindaco Simone Faggi: “Le associazioni, l’organizzazione e i calcianti dimostrano con il loro impegno in tutto l’arco dell’anno quanto tengono alla città e alle sue tradizioni”.

unnamed

Sempre  qui il 9 settembre prenderà il via la tre giorni dedicata al  “Finger Food Festival” evento che valorizza le eccellenze italiane e straniere del cibo di strada, delle migliori birre artigianali, accompagnati dalle note della grande musica live, e la seconda edizione della Fluo Run Night, la corsa in notturna a ritmo di colori fluo.
Ricco e interessante il cartellone: ” Settembre è il mese della festa della città è il mese del corteggio storico.È sembrato giusto individuare in Settembre un mese in cui dare un’offerta di carattere spettacolare popolare ma di qualità”, così l’assessore alla cultura Simone Mangani.
Un  appuntamento che si rinnova e a cui  l’amministrazione comunale non solo non vuole mancare ma che anzi, attraverso gli organizzatori, intende promuovere sempre di più per attrarre un ampio  pubblico e visitatori da tutta la Toscana, non è infatti  a  caso che il  Sindaco di Prato Matteo Biffoni, in una recente intervista,ha detto che dopo la prova generale dello scorso anno
questa “sarà l’edizione della svolta”.
Gli hashtag ufficiali della manifestazione sono #apratosuccede e #settembreprato16, mentre il programma completo settembreprato.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »