energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Settimana dedicata all’accessibilità all’Università di Firenze STAMP - Università

Firenze – L’Università per l’inclusione. Una settimana dedicata alle tematiche dell’accesso alla formazione universitaria degli studenti disabili o con disturbi specifici dell’apprendimento. Dal 23 al 28 maggio prossimi l’Ateneo promuove una serie di iniziative che hanno al centro l’accessibilità, linee guida e proposte di buone pratiche per costruire una didattica per tutti. Il programma si svolge in collaborazione con l’Università di Siena, con la partecipazione di studiosi del settore, associazioni e studenti. Accanto agli incontri di studio, anche proposte culturali e artistiche legate al mondo della disabilità che coinvolgeranno i cittadini, per promuovere la cultura dell’inclusione. (programma completo)

Il primo appuntamento in programma è lunedì 23 maggio (Aula Magna, piazza San Marco, 4 – ore 9.30). Dopo i saluti istituzionali, Fabio Martini del Dipartimento di Storia, Archeologia, Geografia, Arte e Spettacolo (SAGAS) presenterà la settimana e Sandra Zecchi, delegata per le questioni sulla disabilità/DSA illustrerà i servizi e i progetti del Centro di ateneo per la disabilità (CESPD). A seguire il contributo di Gabriella Giorgi dedicato ai servizi offerti dall’Università di Siena.

Seguirà la proiezione di due brevi filmati relativi all’allestimento domotico di due appartamenti dell’Azienda Regionale per il Diritto allo Studio in due residenze universitarie, a Siena e Firenze.

La mattinata si focalizzerà, quindi, sul tema della dislessia e su come l’Università accoglie gli studenti con questo disturbo specifico dell’apprendimento: Tamara Zappaterra e Gianni Campatelli presenteranno un progetto multidisciplinare sull’argomento, seguiti dalla testimonianza di alcune studentesse e studenti. Lisa Ariani, Andrea Meneghin, Claudia Zudetich introdurranno poi le linee guida per i disturbi dell’apprendimento messe a punto dall’Ateneo fiorentino. Il monologo “DiSlessiA … Dove Sei Albert?” recitato da Francesco Riva concluderà i lavori.

“Un’iniziativa di eccezionale valore da un punto di vista culturale e sociale che l’Università realizza nell’ottica di sensibilizzare la società civile intera ai temi dell’accessibilità e del diritto all’istruzione per tutti – commenta il rettore Luigi Dei . L’Ateneo sarà sempre in prima linea per sostenere qualsiasi azione concreta che promuova la cultura dell’inclusione, per la valorizzazione di tutte le diversità, a cominciare dal mondo della disabilità per estendersi a qualsiasi altro ambito”.

L’Università di Firenze si è dotata, prima in Italia, e grazie a un progetto cofinanziato dall’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, delle linee guida per i Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) così da fornire a studenti, docenti e personale tecnico-amministrativo le indicazioni operative per compensare le difficoltà legate a disordini come la dislessia – spiega Sandra Zecchi -. E per gli oltre 300 studenti disabili dell’Ateneo fiorentino abbiamo predisposto una convezione con la Fondazione Bartolomei Corsi per l’assistenza medica specialistica gratuita, aperta anche ai fuorisede in situazioni di disagio economico, un servizio che va ad affiancarsi ai molti strumenti realizzati dall’Ateneo in questi anni, come il sostegno didattico, l’ascolto psicologico, i servizi specifici presso le biblioteche, per garantire pari condizioni nel diritto allo studio a tutti i nostri allievi”.

La settimana prosegue con l’inaugurazione della mostra multisensoriale “Icone e raffigurazioni dalla Preistoria ad oggi” (martedì 24, Dipartimento SAGAS via San Gallo 12 – ore 16) che sarà aperta tutta la settimana. Introducono Lucia Sarti e Fabio Martini.

Mercoledì 25 maggio, in collaborazione con la Fondazione Oretta Bartolomei Corsi (Via della Fornace, 31 – ore 18) visita degli studi medici della Fondazione e presentazione dei servizi realizzati in collaborazione con il CESPD.

Giovedì 26 maggio (Museo e Istituto Fiorentino di Preistoria, Via dell’Oriuolo 24 – ore 15) si svolge un workshop su “Disturbi Specifici di Apprendimento e percorsi universitari”, con gli interventi di Lucia Bigozzi, Valentina Campanella e Giacomo Stella.

Venerdì 27 (Libreria Libri Liberi, Via San Gallo, 25/r – ore 16.30) si tiene un gruppo di discussione, moderato da Vanessa Zurkirch e dedicato a “Affettività e relazione nella disabilità”. Sempre venerdì 27, alle 17.30 la centralissima Via Martelli sarà il palcoscenico delle performance di vari artisti e sportivi legati al mondo della disabilità.

La settimana si conclude con uno spettacolo, “F. A. T .A.” – cioè i quattro elementi fuoco, aria, terra e acqua -, a cura della Cooperativa Gaetano Barbieri (sabato 28 maggio, Teatro La Pergola, via della Pergola – ore 10). Gli interpreti sono ragazzi disabili, volontari ed educatori.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »