energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Seves, presidio in corso Cronaca

Seves, un presidio da stamani alle 6,30 davanti all'azienda: incuranti del freddo intenso, della pioggerellina, niente ferma la lotta dei lavoratori. Stanno attendendo i tecnici, il cui arrivo è stato annunciato per oggi, per spegnere il forno fusorio.
''Cercheremo di fare resistenza passiva – ha spiegato il segretario della Cgil fiorentina Mauro Fuso – per evitare lo spegnimento del forno ma non è possibile reggere a lungo. Dopo che il forno sarà spento le attività si fermeranno, l'azienda chiede il riconoscimento della cassa integrazione ma non fornisce garanzie sulla riaccensione dell'impianto. Non dicono nulla sulla ripresa delle attivita' e si naviga a vista''. Aggiunge Bernardo Marasco, anch'egli della Cgil, che sta partecipando al presidio: ''Seves dice che non ha idea del profilo da dare allo stabilimento fiorentino e non dà garanzie sufficienti che questo spegnimento sia temporaneo e che realmente il forno venga riacceso tra qualche mese. Siamo molto preoccupati anche perchè l'azienda continua a dire che la loro situazione finanziaria è da pre-fallimento''.
L'azienda, specializzata nella produzione di mattoni in vetro, occupa 107 persone.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »