energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Shopping natalizio, da oggi i mercati fiorentini allungano l’orario Società

Anche se la vera e propria corsa al regalo comincerà come tutti gli anni verso il 20 dicembre, tuttavia c'è già una folla di fiorentini che s'aggirano per mercati e mercatini cittadini, o si recano ai centri commerciali per le offerte, alla ricerca del regalo “giusto”. La crisi fa fatica a distruggere la tradizione del “regalo di Natale” e tuttavia fra i toscani molti saranno costretti a scendere a patti con la situazione economica, rinunciando o tagliando sul budget destinato ai doni. Tradizione per tradizione, sarà la tredicesima a dare il via alle spese natalizie per la maggior parte dei lavoratori toscani e italiani. E tuttavia non sarà utilizzata in buona parte per le spese natalizie: secondo un'indagine di Confesercenti Toscana, la tredicesima 2013, “con il calo del potere di acquisto e l’incertezza che permane, verrà utilizzata per il 40%  per  mettersi in pari: saldare le bollette, le utenze, pagare i mutui, ecc . Il 30% delle tredicesime saranno destinate a realizzare spese  durature rinviate da mesi (riordino del guardaroba, calzature, elettrodomestici per la casa, ecc) il  10% per piccoli regali a parenti stretti o amici, il 5% per giocattoli ai bambini, il resto, per spese più personali, viaggi ecc. La restante parte spera di accantonarla per evenienze future”.

E nonostante questo, il 40% dei toscani considera i regali di Natale una spesa piacevole da affrontare, percentuale in crescita rispetto al 35,8% del 2012, mentre il 22,8% considera i regali di Natale una spesa del tutto inutile, ma che comunque deve essere affrontata. Alla fine, 8 toscani su 10  faranno acquisti nei prossimi giorni: la metà li farà volentieri, mentre l’altra metà considera gli acquisti per i regali di Natale una spesa necessaria quando non una spesa superflua.

Andando a curiosare fra i dati nazionali, tra le modalità di acquisto, la novità di quest'anno è la spesa on line: più di 1 italiano su 5 comprerà regali dallo smartphone. Lo shopping mobile è infatti in crescita, sia su siti italiani che stranieri. Rispetto al 2012, 1 milione e 200 mila in più acquisteranno on line e oltre 2 milioni di persone con la m-commerce ( mobile commerce). Un dato tanto più interessante, in quanto cresce anche la percentuale di coloro che preferiscono andare a cercare il regalo nei mercatini, che, stima Coldiretti, arriverà a coinvolgere un italiano su tre, con un aumento del 4%.

Ed ecco tutti i nuovi orari dei mercati fiorentini, in vigore da oggi domenica 15 dicembre, secondo l’ordinanza dell’assessore allo Sviluppo economico Sara Biagiotti: dal 15 al 24 dicembre tutti i mercati rionali della città potranno restare eccezionalmente aperti fino alle 18 (domeniche comprese); mentre il mercato di San Lorenzo e quello di Sant’Ambrogio avranno orari diversificati.
Il mercato coperto di San Lorenzo nei giorni 20, 21, 23, 30 dicembre e il 4 gennaio sarà aperto dalle 7 alle 19; domenica 22 l’orario sarà dalle 7 alle 14; il 24 e il 31 dicembre dalle 7 alle 17. 
Il mercato di Sant’Ambrogio-Ghiberti (sia coperto che esterno) domenica 22 sarà aperto dalle 7 alle 14; il 23 e il 30 dicembre dalle 7 alle 19; il 24 dalle 7 alle 16; il 31 dalle 7 alle 15.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »