energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Shuttle nello spazio “virtuale” per il 20° anno dalla missione di Malerba Innovazione

Lo shuttle su cui volò il primo astronauta italiano Franco Malerba nel 1992 riparte per lo spazio per celebrare il ventesimo anniversario della sua missione, ma non è quello vero, è una sua ricostruzione virtuale, ossia fittizia/digitale in una missione spaziale puramente virtuale. Navigherà infatti nella rete attraverso una realtà digitale, invece che nello spazio. In pratica oggi viene simulato il decollo di uno shuttle da Cape Canaveral che porterà in orbita terrestre un 'modulo-monumento' dedicato agli astronauti italiani, fino alle ore 24 del 27 giugno. Porta infatti la bandiera dell'Italia e i nomi dei cinque astronauti italiani andati finora nello spazio: Franco Malerba, Maurizio Cheli, Umberto Guidoni, Roberto Vittori e Paolo Nespoli.

E' la  missione denominata STS-136V Atlantis con tanto di stemma: il modulo è molto simile a quelli realizzati in Italia per la vera Stazione Spaziale Internazionale, il numero 136 tiene conto dell'ultima missione operativa degli shuttle della Nasa (la STS-135, svolta nel luglio 2011); la lettera V  sta appunto per Virtual, a significare un volo simulato.
La diretta web della missione comincia alle 21 di stasera, con il lancio digitale alle ore 21.20, sul canale www.livestream.com/orbiterlivemissions. Nella diretta ci saranno, in audio e disponibili a chattare, Fausto Dioli e Vittorio Dell'Aquila, responsabili di questa missione, che ne illustreranno agli utenti le diverse fasi.
La missione virtuale della navetta spaziale è realizzata in collaborazione con il Forum Orbiter Italia (FOI), la Community nazionale degli appassionati di volo spaziale simulato e rientra tra le attività della mostra 'Orbita Italia', il cui logo ricorre nella navetta, organizzata a Roma dall'associazione Ifimedia e dedicata ai voli degli astronauti italiani.

Foto www.meteoweb.eu

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »