energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Si apre Il Teatro dello Spirito, rassegna con gli attori dell’Accademia Teatrale di Firenze Spettacoli

Si aprirà domani, 8 febbraio, la rassegna teatrale dal titolo Il Teatro dello Spirito – Dante, Bernanos, Eliot, organizzata dall’Accademia Teatrale di Firenze, scuola di teatro in convenzione con il Quartiere 2 e con il patrocinio del Comune di Firenze. La rassegna, prodotta dal Centro Culturale di Teatro e interpretata dai giovani allievi dell'Accademia,  propone sei appuntamenti teatrali molto interessanti, dove al confronto e alla riscoperta di testi classici, come La Vita Nuova e la Divina Commedia di Dante, si uniscono il desiderio di affrontare temi importanti, quali gli interrogativi  universali sull'esistenza umana, sulla morte, la paura, la debolezza dell'uomo, ma anche l'analisi di temi sociali come la contrapposizione fra potere civile e potere spirituale; tutti temi trattati da drammaturghi del '900, come il francese Georges Bernanos  nei suoi Dialoghi delle Carmelitane e, in modo diverso, il premio Nobel Eliot in Riunione di Famiglia. Si arriverà fino a ripercorrere la storia di Firenze dei primi del novecento in occasione del centanario della nascita della Rivista Lacerba, con la proiezione del Documentario su Papini, Soffici e Vallecchi, per la regia di Pietro Bartolini. Il documentario, previsto il 24 febbraio e realizzato in collaborazione con il Quartiere 2 nel 2009, è stato recentemente presentato a Bruxelles presso l'Istituto Italiano di Cultura.

 

La regia della rassegna teatrale (sotto il programma completo), è di Pietro Bartolini, autore di testi teatrali originali dove la recitazione si fonde con la musica e la pittura. Pietro Bartolini inizia la sua carriera di attore giovanissimo, diplomandosi negli anni '80 con Orazio Costa a Firenze e alla Bottega di Vittorio Gassman. Inizia subito a lavorare nei ruoli principali con le più importanti compagnie italiane e debuttando nei migliori teatri italiani ed europei. Contemporaneamente lavora in Radio e TV per la RAI. Dal 1992 si dedica a pieno ritmo alla formazione di giovani attori, fondando a Firenze il centro di formazione e produzione teatrale Centro Culturale di Teatro e poi insieme al Comune di Firenze e il Quartiere 2 l'Accademia Teatrale di Firenze, scuola stabile di teatro per giovani e adulti in convenzione con il Teatro della Pergola. Sempre in questo periodo, vengono rappresentato in tutta la Toscana oltre trecento spettacoli con la sua regia. Come scenografo ha realizzato, tra le altre cose, il grande teatro all'aperto Teatrodilegno nel giardino dell'Area Pettini Burresi. Notevoli i suoi successi, anche internazionali: il suo spettacolo Bacco in Toscana è stato scelto in rappresentanza dell'Italia dal Ministero della Cultura Russa e dall'Istituto Italiano di Cultura e rappresentato nel Teatro Na Strastnom di Mosca nel 2010. Nel 2011 ha realizzato al Teatro della Pergola di Firenze il Percorso teatrale con gli attori dell'Accademia per il Premio Galileo 2000, spettacolo interamente ripreso per la Tv e andato in onda su RAI 5.  È anche un apprezzato documentarista: il suo lavoro sulla tuffatrice Campionessa Mondiale Tania Cagnotto, Tania d'aria e d'acqua, vince la" Menzione d'Onore" e "il premio Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano", al Festival Internazionale di Milano "Sport Movies & TV 2010". Ha collaborato e collabora con esponenti della drammaturgia e poesia contemporanea, come Mario Luzi, Piero Bigongiari e Vasco Pratolini.


Riportiamo di seguito il programma intero della rassegna:

8-10 febbraio – ore 21
VITA NUOVA
Dante

La Vita Nuova è l’opera di Dante che meglio determina i caratteri
dello “Stil Novo”. L’affetto ed il pensiero che Dante nutre
per Beatrice forniscono ispirazione all’anima del poeta e lo fanno ritornare,
in un momento di profonda commozione, sul suo passato,
facendogli rivedere tutta la sua vita sotto nuova luce.
Beatrice appare come creatura mandata dalla Grazia sulla terra
per la salvezza spirituale degli uomini e particolarmente per guidare sulla
retta via il suo devoto innamorato. La vita giovanile di Dante appare in quest’opera
circonfusa da un aria di forte misticismo.
Cantante: Katia De Sarlo
Attori: Pietro Bartolini, Nicoletta Ursu, Mattia Fornabaio, Alessandra
Colombo, Edoardo Bellucci, Maria Valiani, Carolina Cardini,
Giovanni Mugnaini, Federico Donati, Leonardo Pesucci,
Gabriel Badea, Stefania Maria Selvaggi, Corinna Letizia, Claudia
Cipriani, Sonia Francalacci, Giovanni Veltri, Leonardo Casalini,
Sara Rafanelli, Matilde Innocenti.


15-17 febbraio – ore 21
I DIALOGHI DELLE CARMELITANE
Bernanos

Bellissimo dramma che si ispira ad un fatto realmente accaduto:
l’agonia spirituale e l’esecuzione di sedici suore carmelitane,
ghigliottinate il 17 luglio 1794, durante il regime del
terrore. Le suore note come "le martiri di Compiègne", si erano
rifiutate di rinunciare ai loro voti.
L’opera del saggista e romanziere francese, Georges Bernanos, scritta negli ultimi
mesi di vita, rispecchia tutto il suo travaglio nell’ affrontare i
temi della morte imminente, della paura, della debolezza
umana e del suo rapporto con la Fede. Gli angosciosi interrogativi
delle sedici donne sono gli stessi interrogativi di chi sta
per affrontare personalmente l’estrema prova del distacco terreno.
Attori: Alessandro Torricini, Filippo Magazzini, Fabio Boddi Andrea
Vangelisti, Mauro Ghiddi, Leonardo casalini, Leonardo Guarducci,
Silvia Burzagli, Claudia Bartolini, Matelda Giachi, Elena
Scomazzetto, Chiara Zavattaro, Cristina Gerli, Vittoria Berti, Alda
Pacini, Claudia Cipriani, Maria Valiani, Leonardo Pesucci, Stefania
Maria Selvaggi, Corinna Letizia, Sara Fazzini, Matilde Innocenti,
Ilaria Pasquali, Maria Laura Monechi, Eleonora Boni.

22 febbraio ore 21
LECTURA DANTIS
Inferno, Purgatorio, Paradiso
Canti: Inferno V e XXX; Purgatorio VI; Paradiso XXXIII.
Attori: Pietro Bartolini (recitante) e Katia De Sarlo (cantante)


24 febbraio – ore 21
COLLAGE FUTURISTA
Performance teatrale e proiezione del documentario
«Papini Soffici Vallecchi.
L’Avanguardia Fiorentina 1900-1915»

Questo evento è stato realizzato in occasione del centenario
della fondazione della rivista Lacerba edita da Vallecchi, con
cui è nato il futurismo E’ stato presentato in prima internazionale
a Bruxelles (ottobre 2012), presso l’istituto Italiano di
Cultura. Il documentario, realizzato nel 2009 da Paolo Bartolini e
con i testi a cura della storica dell’arte Paola Cammeo, ha un
carattere scientifico-divulgativo incentrato sul periodo dell’avanguardia
fiorentina (1900-1915) e sull’analisi dell’opera
pittorica e critica di Ardengo Soffici e degli scritti di Giovanni
Papini, fondamenti di diversi movimenti artistici e intellettuali
internazionali. Vi sono anche dei documenti inediti tratti da
archivi.
La performance teatrale è tratta dai testi di autrici futuriste:
Maria D’Arezzo, Benedetta Coppa Marinetti, Maria Ginanni,
Fanny Dini, Dina Cucini.
Attori: Federica Pastore, Giulia Barca, Sonia Francalacci, Ester
Sigillò, Elena Scomazzetto.


1-3 marzo – ore 21
ASSASSINIO NELLA CATTEDRALE
Eliot

L’opera drammatica, Assassinio nella cattedrale, si ispira a un
fatto realmente accaduto: l’uccisione di Thomas Beckett, arcivescovo
di Canterbury, per mano di quattro cavalieri inviati
dal re Enrico II. Il teatro del delitto è la cattedrale, ma il vero
dramma che l’autore racconta è quello che si svolge nella coscienza
di Beckett, impegnato a difendere i propri convincimenti
di fronte a un mondo che gli impone la rinuncia di tutto
ciò in cui crede. La figura e il martirio di Tommaso Becket
(1170) ucciso nella Cattedrale di Canterbury, diventano nell’arte
di Eliot una provocazione all’uomo e al cristiano contemporaneo.
Un affresco bruciante e drammatico dove la vita
di ciascuno e la società di oggi possono riconoscersi e interrogarsi.
Nel dramma emerge la contrapposizione fra potere
civile e potere spirituale.
Attori: Filippo Magazzini, Alessandro Torricini, Andrea Vangelisti,
Mauro Ghiddi, Fabio Boddi, Leonardo Casalini, Augusto Ricci,
Francesco Marri, Michele Paoli, Riccardo Biffoli, Leonardo Pesucci.
Coro: Sara Fazzini, Stefania Maria Selvaggi, Sara Rafanelli, Matilde
Innocenti, Claudia Cipriani, Sonia Francalacci, Maya Ceccarelli,
Silvia Burzagli, Claudia Sussi, Pamela Sagoleo, Veronica
Orlandini, Paola Bonazzi, Giulia Falli, Vittoria Berti.


8-10 marzo – ore 21
RIUNIONE DI FAMIGLIA
Eliot 

Eliot realizza un dramma innestando su un testo definibile
“commedia borghese” una serie di elementi della tragedia
greca, soprattutto da Eschilo.
L’opera si propone di comunicare una profonda e complessa
esperienza spirituale. È un testo piuttosto insolito e per primo
l'autore stesso, Premio Nobel per la letteratura, sentiva il problema
della sua realizzabilità scenica in quanto opera senza
precedenti nella storia della drammaturgia teatrale. Il nucleo
dell’opera è la tragedia della madre, e soprattutto la salvazione
del figlio, riportando alla luce un passato sepolto per
espiare omicidi non commessi se non nelle intenzioni, e facendo
presagire un probabile perdono dopo il riconoscimento
della colpa.
Attori: Andrea Vangelisti, Chiara Barbieri, Alessandro Matteuzzi,
Francesco Marri, Cristina Gerli, Elena Scomazzetto, Vittoria Berti,
Michele Paoli, Pamela Sagoleo, Mauro Ghiddi, Alda Pacini, Riccardo Biffoli.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »