energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Si diffondono gli Innamorati dell’Italia Politica

Volterra (Pisa) – Alla luce dell’ultime tornate elettorale e a posteriori delle varie riunioni politiche che si sono susseguite negli ultimi periodi, il progetto politico “INNAMORATI DELL’ITALIA” presentato di recente alla Camera dei Deputati in Palazzo Marini, trova consenso anche sui distretti locali.

Alessio Berni, fondatore dell’organizzazione nazionale, fa sapere: “Anche in Valdelsa, così come in Val di Cecina, l’organizzazione “Innamorati dell’Italia” istituisce i propri comitati territoriali. Spontanei gruppi di cittadini che intendono, valorizzare le proprie caratteristiche civiche, collocandosi come soggetto terzo tra la gente e i rappresentanti eletti, proprio col fine di ridurre e compensare quella disaffezione politica che sta dilagando sempre di più in ogni parte del nostro paese. Sarà una concreta opportunità per i cittadini del territorio per poter far valere la propria voce con le istituzioni, pur restando fuori dalle bagarre politiche e partitiche”

Dal direttivo dei gruppi di “Innamorati della Valdelsa” e “Innamorati della Val di Cecina” guidato da Riccardo Leonetti di Volterra, fanno sapere che: “La nostra è un’ organizzazione giovane e dinamica, il nostro attivismo è rappresentato da un nuovo modo di divulgare e promuovere l’amore per il proprio territorio, attraverso azioni e mozioni che saranno di sollecito alla politica tradizionale, offrendo concrete proposte e risposte alle esigenze locali. Proprio in Val d’Elsa così come nella Val di Cecina, questa necessità sarà soddisfatta con la nascita delle delegazioni locali del progetto Innamorati dell’Italia, che risponderanno a quel bisogno di affermare l’affezione verso il proprio paese e quanto di buono riesce a produrre nonostante le criticità che affliggono imprese e famiglie italiane. Una missione che vuol offrire ascolto e risposte, sollecitando il dibattito e l’interesse delle collettività distrettuali, offrendo contestualmente concrete proposte condivisibili con le collettività; senza peraltro, mai lamentarsi dei limiti locali, ma innalzando invece le qualità e le opportunità del comprensorio. Qualità che nel nostro territorio di certo non mancano!”

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »