energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Sicurezza idrogeologica, 34 milioni per l’Albegna a Campo Regio Ambiente

Orbetello – Il sindaco Monica Paffetti: “Un impegno economico e progettuale importante. Ci impegneremo per il rispetto dei tempi dei realizzazione”. L’intervento finanziario per opere idrauliche e infrastrutture nel bacino dell’Albegna è di Regione Toscana (16 milioni), Ferrovie (12 milioni) Toscana, Anas (6 milioni).

Ammonta a 34 milioni di euro la somma messa a disposizione per la messa in sicurezza dal rischio idrogeologico e destinata alla zona di Campo Regio: dalla Regione 12 milioni di euro per la realizzazione del primo stralcio della cassa di espansione, il canale e lo scolmatore. A questa somma si aggiungono 6 milioni dall’Anas per l’allargamento del ponte sull’Albegna e 12 da Fs per quello della Ferrovia. Infine, altri 4 milioni, dalla Regione, destinati alla realizzazione dell’argine remoto e alla ripulitura del letto del fiume. Lo ha annunciato l’assessore regionale Anna Rita Bramerini nel corso di un incontro cui erano presenti, oltre al sindaco Paffetti, responsabili di Anas, Fs, Genio Civile e Consorzio di Bonifica Ombrone e un gruppo di cittadini rappresentanti del presidio di Marsigliana.

“È una splendida notizia – ha commentato Monica Paffetti, sindaco di Orbetello -, sia per l’importanza dell’intervento, sia per il percorso partecipato che ha portato a questa soluzione e che ha saputo individuare i progetti, condividendoli non solo con le Istituzioni ma anche con quei cittadini duramenti colpiti dalle alluvioni degli ultimi anni”.

“Siamo grati per questo importante impegno, economico e progettuale, che la Regione ha profuso per il nostro territorio – commenta Paffetti -. Un grazie anche ai cittadini che hanno seguito, per un intero anno, i numerosi incontri con le Istituzioni in maniera sempre costruttiva. Ci adopereremo, in particolare, per rispettare i tempi d’inizio dei lavori ed il cronoprogramma: è stata questa, infatti, la richiesta principale da parte dei cittadini per evitare un altro anno di paura”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »