energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Sicurezza stradale, istituite cinque nuove “zone 30” Breaking news, Cronaca

Firenze – Sicurezza stradale, continua l’impegno dell’amministrazione. Nell’ultima seduta del 2022 la giunta comunale ha infatti dato il via libera a cinque nuove “zone 30” rispettivamente a Coverciano, Campo di Marte, San Bartolo a Cintoia, Soffiano e Statuto, e all’ampliamento di quella già istituita nell’area di via di Ripoli.

“Con questa delibera diamo una risposta ai numerosi residenti che ci chiedono interventi per ridurre la velocità e in generale per migliorare la sicurezza stradale – commenta l’assessore alla Mobilità Stefano Giorgetti -. Le “zone 30” rappresentano un valido strumento per garantire gli utenti deboli: sono infatti interventi che favoriscono i ciclisti e i pedoni con la riduzione della carreggiata per le auto, l’ampliamento dei marciapiedi sulle intersezioni, la protezione degli attraversamenti, la segnaletica dedicata e tante altre opere sempre utili alla riduzione della velocità. Le statistiche ci dicono che nelle ‘zone 30’ si riducono gli incidenti e in caso di sinistri le lesioni fisiche sono meno gravi. A tutto questo si aggiunge, grazie alla diminuzione della fase di accelerazione dei veicoli, anche la riduzione di immissione di inquinanti”.

Previste dal Codice della Strada, si tratta di zone dove il limite massimo di velocità per i veicoli viene portato a 30 chilometri all’ora rispetto ai 50 chilometri orari previsti nelle aree urbane. Un provvedimento finalizzato al miglioramento della viabilità e ad una maggiore sicurezza stradale ma anche alla riduzione dello smog e dell’inquinamento acustico. A Firenze sono 12 le “zone 30” già istituite. Oltre a quelle in centro e nel Parco delle Cascine, sono nell’area del Villaggio Forlanini, a Brozzi, Castello, Poggetto, Cure, Gavinana, Galluzzo e Podestà.
Passando alle nuove “zone 30”, la delibera individua le nuove zone e l’ampliamento di quella già istituita nell’area di via di Ripoli demandando agli uffici della mobilità gli atti necessari per la loro istituzione concreta.

Due sono nel Quartiere 2, per l’esattezza a Coverciano e Campo di Marte. In dettaglio la “zona 30” di Coverciano interessa le strade comprese nel seguente perimetro: via Lungo l’Affrico-viale Duse-viale Verga-via del Gignoro-ferrovia (esclusi). Quella di Campo di Marte invece ricade all’interno dell’area delimitata da piazza delle Cure-viale dei Mille-viale Volta-viale Righi-viale Ojetti-viale De Amicis-viale Cialdini-viale Paoli (esclusi).

Due anche nel Quartiere 4. La “zona 30” di Soffiano si sviluppa all’interno del perimetro composto da viale Talenti-piazza Batoni-via del Sansovino-via del Pignoncino-via Giovanni della Casa-via Pisana (inclusa)-via di Soffiano (inclusa)-via Piero di Cosimo (inclusa)-via Arnoldi (inclusa)-via del Filarete (inclusa)-via degli Arcipressi (inclusa)-via Giovanni da Milano (inclusa)-viale Nenni-via Foggini. Per quella di San Bartolo a Cintoia l’area interessata ricade all’interno di via Canova-viale Etruria-il Viadotto dell’Indiano-via Simone Martini (esclusi).

Nel Quartiere 5 è interessata l’area di Statuto, per la precisione la zona compresa fra via Vittorio Emanuele II-via XX Settembre-piazza della Costituzione-via Cosseria-la ferrovia-via Mariti.

Per quanto riguarda l’ampliamento della “zona 30” di Ripoli nel Quartiere 3 l’obiettivo ricomprendere una serie di viabilità con le stesse caratteristiche in modo da avere un’area omogenea: si tratta delle strade fino a via Coluccio Salutati (esclusa) e viale Giannotti (escluso).

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »