energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Sicurezza: via alla raccolta di firme a Castelfiorentino Notizie dalla toscana

Castelfiorentino – Sicurezza, legalità e certezza della pena. Sono i tre punti fermi dell’iniziativa “Città sicure” che il Sindaco Alessio Falorni, dopo averla anticipata dal suo profilo facebook un paio di settimane fa, ha avviato questa mattina attraverso una raccolta di firme che saranno inoltrate ai livelli superiori di GovernoIl documento, che giovedì sera è stato approvato con voto unanime dalla conferenza dei capigruppo consiliari, rappresenta uno strumento – come si legge nel preambolo – per “far sentire la nostra voce”, ma anche e soprattutto per puntualizzare alcune richieste concrete, affinché siano date risposte convincenti ed efficaci al bisogno di sicurezza dei cittadini.

Fra queste, spicca anzitutto “il potenziamento del sistema carcerario”, in modo che le pene non diventino “misura inapplicabile a causa del ben noto fenomeno del sovraffollamento” (che peraltro determina una “moltiplicazione della criminalità” anziché assolvere alla sua funzione rieducativa come previsto dalla Costituzione), misure volte a “evitare la possibile reiterazione dei reati di spaccio o contro il patrimonio”, provvedimenti per “circoscrivere l’utilizzo dell’irrogazione della sanzione amministrativa in luogo della sanzione penale”, “misure volte al potenziamento del personale di controllo dei mezzi pubblici, anche attraverso la predisposizione di maggiori possibilità di intervento sulle situazioni di illegalità sui mezzi”.

Punto qualificante è inoltre la richiesta di un potenziamento delle forze dell’ordine, a partire dalla possibilità per i Comuni di poter acquisire maggiore capacità assunzionale per la funzione della Polizia Municipale, “al di fuori dei vincoli del pubblico impiego e del turnover”, in modo da portare la dotazione organica dei Comuni alla proporzione di 1 agente ogni 1000 abitanti, e la parificazione della PM alle forze di Polizia statale, “nella capacità di intervenire sui fenomeni di criminalità, compresa la possibilità di consultazione del sistema di indagine, l’interconnessione delle sale radio, l’estenzione dell’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale”.

Si chiede inoltre, con specifico riguardo a Castelfiorentino, di valorizzare ulteriormente la presenza della nuova Stazione dei Carabinieri attraverso il potenziamento a Tenenza oppure, in alternativa, di ottenere il Commissariato di polizia. Non viene trascurato, infine, di salvaguardare e aumentare le misure di contrasto alla povertà e al disagio sociale, per valorizzare l’approccio preventivo al tema della sicurezza. 

 

Foto: il sindaco di Castelfiorentino Alessio Falorni firma il documento

Print Friendly, PDF & Email

Translate »