energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Siena Awards: omaggio alla città con viaggio virtuale Notizie dalla toscana

Siena – Siena vola sempre più in alto e mette ‘in mostra’ il suo volto più bello con il video “The World of Imagination 2021” realizzato dal Siena Awards, festival della fotografia e delle arti visive in corso fino al 5 dicembre, per rendere omaggio alla sua città e guardare oltre la pandemia. Il video propone un viaggio virtuale lungo poco più di due minuti con immagini uniche ed emozionanti che catturano scorci e luoghi della città di Siena e del borgo di Sovicille visti dall’alto, oltre a particolari delle 8 mostre del Siena Awards allestite in differenti location: dal Museo di Storia Naturale di Siena “Accademia dei Fisiocritici” all’ex distilleria dello Stellino fino al centro di Siena e Sovicille.

Il video è stato realizzato dal fotografo Mauro Pagliai, fra i partecipanti e i collaboratori del festival internazionale di fotografia fin dalla prima edizione, che ha catturato con il suo drone immagini capaci di emozionare chi le osserva e di viaggiare con l’immaginazione. Sua anche la firma del video realizzato per il Siena Awards 2020, che mostrò una città inedita in pieno lockdown.

Sguardo al futuro con fiducia e con la forza dell’immaginazione. “Con questo video – afferma Luca Venturi, direttore artistico del Siena Awards – abbiamo voluto rendere ancora una volta omaggio alla città di Siena e al territorio che ospita il festival. Vogliamo e dobbiamo pensare in grande, guardando oltre la pandemia, e possiamo farlo grazie al potere della fotografia e dell’immaginazione che viaggia con il drone utilizzato ancora da Mauro Pagliai dopo il suggestivo video dello scorso anno dedicato a Siena in pieno lockdown”.

Un’edizione speciale fra solidarietà e promozione del territorio. “L’edizione del Siena Awards di quest’anno – aggiunge Venturi – è speciale per più motivi e sta registrando un notevole afflusso di visitatori italiani e stranieri alle 8 mostre grazie alla qualità delle immagini esposte, ai grandi nomi presenti, fra cui Steve Winter e Brent Stirton, e allo straordinario successo internazionale riscosso dalla foto ‘Hardship of Life’, vincitrice assoluta del SIPA 2021, Siena International Photo Awards, che ha ‘travolto’ il festival e tutti noi e avviato una straordinaria gara di solidarietà, partita da Siena per aiutare i due protagonisti dello scatto. La possibilità di visitare mostre di alta qualità in location diverse, di cui alcune all’aperto e tutte organizzate nel rispetto delle norme anti Covid-19, è un grande richiamo per i visitatori, che stanno arrivando da varie parti d’Italia e d’Europa. Il Siena Awards – continua Venturi – conferma, inoltre, la sua formula vincente allargando lo sguardo anche oltre Siena, con nuove occasioni di promozione turistica e territoriale. Ne è un esempio il coinvolgimento, per il secondo anno, di Sovicille, con la possibilità di scoprire il suo centro storico e i locali del Centro culturale ‘La Tinaia’, valorizzati dalla presenza di scatti di grande qualità come quelli del fotoreporter sudafricano Brent Stirton”.

La forza dell’immaginazione può cambiare il mondo. “Siena Awards – conclude Venturi – continua a lavorare per la città e per promuovere la forza delle arti visive e della fotografia, capaci di far vedere il mondo con occhi diversi. Grazie a questa forza, quest’anno abbiamo potuto far partire la gara di solidarietà per dare un futuro migliore ai protagonisti della foto di Mehmet Aslan, Munzir e Mustafa, che presto porteremo in Italia per l’intervento di protesi dopo che Munzir ha perso la gamba destra a causa di una bomba caduta mentre stava passeggiando in un bazar di Idlib, in Siria, mentre suo figlio Mustafa è nato senza gli arti inferiori e superiori a seguito della tetramelia, una malformazione causata dall’assunzione di farmaci da parte della madre Zeynep colpita, durante la guerra in Siria, anche dal gas nervino. Il nostro impegno non si ferma qui, abbiamo altre iniziative in programma e tutte saranno unite da un unico obiettivo: guardare il mondo e provare a cambiarlo con la forza dell’immaginazione”.

La raccolta fondi per aiutare i protagonisti della foto vincitrice del SIPA 2021 e sostenere un programma di riabilitazione e sostegno di persone che hanno subìto amputazioni a causa della guerra in Siria è ancora attiva sulla piattaforma GoFundMe con il titolo “Can a photo make a difference”. Per lasciare un contributo è possibile cliccare sul seguente link: https://www.gofundme.com/f/can-a-photo-make-a-difference.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »