energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Siena, GdF scopre giro di evasione fiscale in edilizia, 34 denunciati Breaking news, Cronaca

Siena – La Guardia di finanza di Siena ha scoperto un significativo giro di evasione fiscale nell’edilizia, che ha portato alla denuncia di 34 persone. Accertato l’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti per oltre 3 milioni di euro. 

Il meccanismo messo in piedi dai 34 indagati sarebbe servito a emettere fatture per operazioni mai realizzate. A sollevare i sospetti degli agenti della GdF sarebbe stato il fatto che molti clienti di una ditta sulle Crete Senesi avevano indicato importi fatturati superiori rispetto a quelli segnalati dalla stessa ditta fornitrice. La conferma sarebbe giunta nel momento in cui i finazieri, recatisi presso la sede legale dell’impresa, non avrebbero trovato alcuna ditta.  Una scoperta che porta a ritenere di avere a che fare con una “cartiera”, ovvero un’impresa priva di qualsiasi struttura imprenditoriale, di dipendenti e di beni strumentali. Unica ragione d’esistere, emettere fatture per operazioni inesistenti a favore di altre imprese attive nello stesso comparto per far loro evadere le imposte. Infatti i documenti fiscali falsi permettevano di abbattere i ricavi e di detrarre l’Iva.

Nel giro, secondo le indagini, sarebbero coinvolte 31 imprese, che avrebbero beneficiato della fatturazione finta da parte della società cartiera. Fra i 34 denunciati, i due rappresentanti dell’impresa edile, padre e figlio, e i 32 titolari delle imprese che hanno frodato il fisco usando le fatture false. Per 16 indagati è scattato il sequestro complessivo per circa 160.000 euro di controvalore, fra cui 17 conti correnti, due auto, tre autocarri, un motociclo, un immobile e quote societarie. Gli altri hanno chiesto ed ottenuto l’accertamento con adesione agli uffici finanziari con relativa rateizzazione ed impegno al pagamento delle imposte evase.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »