energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Siglato un accordo per superare le contraddizioni del patto di stabilità Notizie dalla toscana

«Una soluzione arriva con questo accordo, che consente di sbloccare l’impasse. Già ora le aziende potevano rivolgersi alle banche e cedere il credito per farsi anticipare quanto dovuto: ma ora lo potranno fare più velocemente e con procedure più snelle, soprattutto con costi e tassi di interesse decisamente più favorevoli», ha dichiarato l’assessore regionale al Bilancio, Riccardo Nencini. È di oggi, 10 ottobre, la firma del protocollo d’intesa fra Regione Toscana, Upi, Anci, Uncem, Unioncamere Toscana e sistema bancario. Grazie all’accordo siglato questa mattina, sarà più facile, per le imprese toscane, farsi anticipare il denaro che devono riscuotere dalle pubbliche amministrazioni e che rimane bloccato a causa del patto di stabilità interno. Gli investimenti degli enti locali andrebbero alle volte ad aumentare formalmente il deficit nazionale e, per evitare che il debito pubblico aumenti, il patto di stabilità obbliga le amministrazioni comunali, provinciali e regionali a rinviare i pagamenti per lavori già effettuati e per i quali i fondi erano già stati impegnati. Grazie all’accordo stipulato fra Regione, enti locali ed istituti di credito, invece, per le aziende che lavorano con il pubblico sarà più semplice e veloce riscuotere la liquidità loro dovuta.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »