energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Simoncini: 300 milioni di euro per rilanciare l’occupazione giovanile in Toscana Notizie dalla toscana

Ieri, 16 dicembre, l’assessore regionale alle Attività produttive, lavoro e formazione, Gianfranco Simonicini, ha partecipato al IV Workshop Tavolo Innovazione del Comune di Livorno. Il meeting livornese è stato dedicato al lavoro giovanile e Simoncini ha fatto il punto sul progetto GiovaniSì, con il quale la Regione Toscana cercherà di sostenere il lavoro di giovani e donne, che sono le fasce di lavoratori contro le quali la crisi economica si è accanita di più. La Regione, ha spiegato l’assessore regionale, ha tentato di fornire uno strumento normativo per favorire l’occupazione giovanile e femminile promuovendo l’autonomia dei giovani lavoratori, valorizzando le loro competenze ed incrementando i posti di lavoro a loro disposizione. «Il diritto al lavoro – ha ricordato Simoncini – e ad un lavoro qualificato e tutelato, è una delle direttrici fondamentali di GiovaniSì. Vogliamo favorire e promuovere l’autoimpreditorialità giovanile, e in questa direzione va la legge che è operativa dal 15 dicembre Per promuovere l’ingresso nel mondo del lavoro in maniera stabile valorizzando le competenze dei giovani abbiamo anche attivato da tempo gli incentivi per la stabilizzazione dei rapporti di lavoro a tempo determinato e per l’assunzione di laureati che da quest’anno abbiamo allargato anche ai dottori di ricerca. Vogliamo anche combattere lo sfruttamento dei giovani toscani: è quanto si prefigge il regolamento dei tirocini che abbiamo attivato da giugno e che mi auguro diventerà legge entro fine gennaio, aggiungendosi alle iniziative a sostegno dei lavoratori atipici». È per questo che la Regione Toscana, ha concluso l’assessore regionale, ha deciso di investire 300 milioni di euro per rilanciare l’occupazione giovanile.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »