energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Sindaci e Regione firmano un’intesa per la sanità all’Elba STAMP - Salute

L’assessore regionale al Diritto alla salute, Luigi Marroni, ha incontrato, nella giornata di venerdì 23 novembre, i sindaci degli otto Comuni dell’isola d’Elba. Il confronto, chiesto a gran voce dai primi cittadini elbani, ha avuto come tema la riorganizzazione della sanità sull’isola livornese. Il dibattito è stati intenso e l’assessore regionale si è confrontato per circa 5 ore con i sindaci. L’esito, tuttavia, è stato la firma, presso la sede della Provincia di Livorno, di un protocollo d’intesa che prevede, fra le altre, la nomina del primario di medicina entro 3 mesi, la realizzazione di un punto prelievi ad accesso diretto, un pool dipartimentale di chirurghi che preveda lo spostamento di professionisti dalla terraferma verso l’isola e viceversa, una guardia medica a Campo e Rio Marina, una guardia anestesiologica 24 ore su 24, il mantenimento del punto nascita, il rafforzamento del Pronto Soccorso nel periodo estivo (dal 15 giugno al 15 settembre), l’estensione della presenza dell’ortopedico (tutti i giorni anche nella fascia pomeridiana), la telerefertazione radiologica, il mantenimento delle attività ambulatoriali in essere e la continuazione della senologia. «Vogliamo ridefinire e costruire uno standard di servizi sanitari per l’Elba in base a criteri di qualità ed equità», ha spiegato Marroni.  «Confermo anche l’impegno di mantenere nel piano sanitario e sociale integrato regionale il paragrafo dedicato all’isola d’Elba», ha proseguito l’assessore regionale. Roberto Perìa, sindaco di Portoferraio, aveva dato le dimissioni proprio per protestare contro le decisioni della Regione in merito alla sanità sull’isola d’Elba. «E’ un risultato molto importante – ha dichiarato Perìa – aver firmato in un momento così critico per la regione un accordo che ci consente di mettere in sicurezza la popolazione dell’Elba. Sono stati apportati importanti miglioramenti in settori strategici ed è stato articolato un ottimo servizio sanitario». Ora, però, il sindaco di Portoferraio dovrà decidere se revocare o confermare le sue dimissioni entro lunedì 26 novembre.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »