energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Sindrome di Rett: prima operazione toscana a Siena STAMP - Salute

Siena – Nella giornata di ieri, venerdì 24 ottobre, al Policlinico Le Scotte di Siena è stato effettuato il primo intervento, durato ben 8 ore, di stabilizzazione di scoliosi su un paziente affetto dalla sindrome di Rett.

La sindrome di Rett si manifesta, solitamente, nei primi anni di vita e colpisce prevalentemente le bambine. Malattia dello sviluppo neurologico, si accompagna a crisi epilettiche e sclerosi, quando non anche a deformità vertebrali che rendono difficile la vita delle piccole che ne sono affette. Le operazioni sulle malate di sindrome di Rett sono spesso particolarmente complesse a causa della fragilità ossea delle stesse. Tuttavia, se non si interviene chirurgicamente, spesso questa patologia rischia di portare la colonna vertebrale ad incrinarsi al punto da compromettere gli organi, specialmente i polmoni. La conseguenza è che molti malati di sindrome di Rett soffrono di infezioni causate da emorragie interne alle volte anche gravi.

L’operazione è stata effettuata su una paziente di 15 anni ed è stata condotta dall’equie chirurgica guidata dal dottor Francesco Cacciola, specialista di chirurgia vertebrale. Hanno collaborato all’intervento la Neurochirurgia dell’Azienda ospedaliero-universitaria senese (diretta dal dottor Giuseppe Oliveri) e la Neuropsichiatria infantile (diretta dal dottor Joussef Hayek)

Print Friendly, PDF & Email

Translate »