energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Sistema vaccinazioni, i pediatri di famiglia tornano al centro Società

Firenze – Un accordo importante, quello tra Regione e pediatri di famiglia, firmato oggi a Palazzo Strozzi Sacrati: l’obiettivo è monitorare e rilanciare tutto il sistema delle vaccinazioni. I medici saranno più coinvolti non solo nelle attività di educazione sanitaria, ma soprattutto nella “effettiva esecuzione delle vaccinazioni”.

In particolare, i nuovi compiti che si assumerà il pediatra riguardano l’informazione e promozione delle vaccinazioni; l’acquisizione del consenso (o dissenso) informato del genitore; l’effettuazione della vaccinazione e la registrazione delle vaccinazioni effettuate; la segnalazione degli eventi avversi; la segnalazione e il recupero degli inadempienti.

“Spesso il medico ha un ruolo fondamentale”, spiega l’assessore Marroni firmatario dell’accordo, “ e sviluppa un rapporto anche personale con il paziente”. Perciò il medico diventa un tramite tra la famiglia e l’istituzione e ha la funzione, in questo caso, di spingere i genitori ad aderire ai programmi vaccinali promossi dalla Regione. “Il mondo occidentale sta vivendo una disaffezione nei confronti dei vaccini, dovuta al fatto che si è attenuata la percezione del pericolo: si muore molto meno per malattie infettive. Ma le conseguenze di questa disaffezione si pagano nei mesi e negli anni successivi”.

La vaccinazione gratuita costerà alla Regione 15 euro a paziente – in totale, se tutti i bambini della coorte prevista dovessero vaccinarsi, la cifra si aggirerà intorno ai 300-400 mila euro.

La Toscana ha sempre avuto percentuali alte di vaccinazioni fino a cinque anni fa, sopra al 98%. Adesso si fatica a raggiungere il 95%, “la soglia base per stare tranquilli”. Quella al di sotto della quale non viene più favorita la cosiddetta immunità di gregge. Il rischio futuro potrebbe essere alto, ma la Regione e i pediatri si sono mossi in tempo.

L’Accordo è stato siglato dal segretario della Fimp (Federazione italiana medici pediatri) toscana Paolo Biasci e dai componenti del Comitato regionale per la pediatria di famiglia: i direttori generali delle asl 5 di Pisa Rocco Damone, 9 di Grosseto Daniele Testi, 10 di Firenze Paolo Morello Marchese, 11 di Empoli Monica Piovi, e il presidente della società della salute Bassa Val di Cecina Samuele Lippi.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »