energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Sottopasso Talenti e passerella dell’Isolotto, cantieri al via Breaking news, Cronaca

Firenze –  Grandi lavori al Quartiere 4, lunedì prossimo 19 giugno apre il cantiere per il sottopasso della tramvia, che riguarda il consolidamento di un muro in uscita dalla città, su viale Talenti.  Il 26 giugno verrà aperto anche il  cantiere per l’abbattimento della passerella dell’Isolotto, un’opera “storica” del quartiere e di grande servizio per i residenti della riva sinistra dell’Arno.

Sui due interventi, ha fatto il punto l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti.

Sottopasso viale Talenti – Non è la prima volta che si interviene sul sottopasso del viale che porta verso la Fi-Pi-Li: un muro nato disgraziato, quello della rampa di discesa del sottopasso di viale Talenti direzione uscita dalla città, all’angolo con via Foggini, tant’è vero che lavori furono già effettuati con “somma urgenza” tra fine 2013 e inizio 2014, anche in quel caso con pesanti sulla circolazione.

Disagi che potrebbero ripetersi, maggiorati, a partire da lunedì, quando, come spiega l’assessore, l’intervento sul muro (verrà abbattuto e ricostruito) costringerà a chiudere la corsia del sottopasso, ma anche le due adiacenti in superficie. I lavori, continua, l’assessore, sono stati programmati nel periodo estivo (con termine previsto prima dell’apertura delle scule) proprio in previsione del pesante impatto che avranno sulla mobilità cittadina.

“Siamo consapevoli dei disagi – aggiunge il presidente del Quartiere 4 Mirko Dormentoni – e chiediamo ai cittadini pazienza e la massima collaborazione nell’utilizzo delle direttrici alternative. Come Quartiere monitoreremo quotidianamente la situazione del traffico e l’andamento dei lavori per rispettare i tempi e per proporre eventuali aggiustamenti in corso d’opera alla viabilità alternativa”.

Ed ecco il nuovo percorso della viabilità: sarà chiusa la direttrice in uscita città di viale Talenti sia nel sottopasso sia, per ragioni di sicurezza, nella viabilità di superficie adiacente alla sottovia. Per bypassare il tratto chiuso saranno utilizzate via Cecioni e via Andreotti. I mezzi in uscita città una volta arrivati all’altezza di via Cecioni imboccheranno questa strada proseguiranno per via Andreotti rientrando su via Canova e da qui potranno dirigersi verso la rotatoria di viale Etruria.
Per quanto riguarda le direttrici di traffico, per andare in direzione Isolotto-San Bartolo a Cintoia- Cavallaccio-viadotto dell’Indiano e Fi-Pi-LI si potrà utilizzare Lungarno dei Pioppi-via dell’Argigrosso (da piazza Paolo Uccello o da piazza Batoni). Oppure in alternativa l’itinerario interno via Torcicoda-via Modigliani-via Massa-via Chiusi-via Canova (da piazza Batoni). Per chi è diretto verso Scandicci-Ponte a Greve ma anche viadotto dell’Indiano e Fi-Pi-Li è disponibile la direttrice via dei Vanni-via del Sansovino-via Francavilla-via Antonio del Pollaiuolo-via Baccio da Montelupo.

Infine l’organizzazione dei lavori. Nella giornata di lunedì 19 giugno sono in programma le opere propedeutiche alla viabilità alternativa in queste due strade: sarà eliminata la sosta su un lato in modo da poter mettere a disposizione due corsie. Dal giorno successivo, martedì 20 giugno, inizierà la predisposizione del cantiere con la chiusura della corsia nel sottopasso e della viabilità di superficie adiacente. Al termine dei lavori oltre alla viabilità odierna sarà restituita anche la corsia del sottopasso chiusa dal 2014.
Passerella dell’Isolotto – I lavori di rifacimento della passerella sono iniziati già ad inizio maggio ma senza ripercussioni sull’utilizzo da parte di pedoni e ciclisti. Oltre ad alcuni interventi propedeutici in sede, la prima fase consiste infatti nella realizzazione della struttura metallica, necessaria per l’esecuzione dell’intervento, presso un’officina specializzata. La chiusura è prevista a partire dal 26 giugno quando prenderà il via smontaggio della vecchia campata e la sostituzione con quella nuova. “Sarà una nuova passerella che poggerà sulle basi di quella attuale, opportunamente rinforzate – precisa l’assessore Giorgetti – e grazie ai materiali utilizzati sarà più leggera. La nuova struttura sarà sempre solo per pedoni e ciclisti e, grazie ad uno studio ad hoc, garantirà la piena accessibilità ai disabili”.
In concreto il progetto, per il quale è stato stanziato poco più di un milione di euro, prevede la riqualificazione strutturale della passerella pedonale che è già stato oggetto, nell’estate 2015, di lavori d’urgenza per la messa in sicurezza dell’opera.
Il progetto prevede il ripristino delle mensole in cemento armato e la sostituzione della campata centrale attuale in cemento armato con una più leggera in acciaio e calcestruzzo. Per quanto riguarda il primo punto, sarà effettuato un rinforzo della soletta superiore e il ripristino di tutte le superfici. Il cuore dell’intervento però è la sostituzione della campata centrale. La nuova campata, delle stesse dimensioni, ma più leggera perché realizzata in acciaio e rivestita in pannelli di calcestruzzo, opportunamente verniciati in modo da avere un aspetto simile a quello dell’attuale passerella. Verrà mantenuta la soletta in calcestruzzo ma la struttura sottostante sarà costituita da travi in acciaio che riprodurranno esattamente le pendenze delle superfici esterne della struttura attuale. Per ridurre i tempi della chiusura della passerella la campata metallica sarà assemblata per buona parte fuori opera e poi varata provvisoriamente in appoggio alle mensole a una quota superiore rispetto al piano di calpestio finale. In questo modo verrà utilizzata per sostenere la vecchia campata nel corso delle operazioni di taglio in parti e smontaggio. Ultimata la demolizione della vecchia campata si procederà al posizionamento alla quota corretta della nuova struttura e al getto della soletta. Poi seguiranno le rifiniture. Nell’occasione saranno ottimizzati gli impianti di smaltimento dell’acqua piovana e di illuminazione. Termine previsto inizio ottobre.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »