energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Spaccio di droga alle Cerbaie, sequestrato panetto da un etto di marijuana Notizie dalla toscana

Fucecchio – Lo spaccio della droga lungo le strade che attraversano le colline delle Cerbaie, a nord di Fucecchio, è un fenomeno che prosegue nonostante gli sforzi delle forze dell’ordine. Anche la polizia municipale dell’Unione dei Comuni Empolese Valdelsa è impegnata costantemente nel pattugliamento della zona. L’ultimo “colpo” è stato messo a segno la scorsa settimana con il ritrovamento e il sequestro di un panetto da un etto, perfettamente confezionato, di marijuana Silver Haze, varietà pregiata di cannabis con un’elevata concentrazione di THC (può raggiungere fino al 21%).
Ai sequestri periodici di cocaina adesso, quindi, la polizia municipale ha aggiunto anche quello della cannabis, sostanza che evidentemente fa parte del mercato illegale degli stupefacenti che prospera nelle Cerbaie. La Procura della Repubblica di Firenze, intanto, ha convalidato il sequestro disponendo la distruzione della sostanza stupefacente.

“Gli agenti durante un controllo si sono addentrati nel bosco – spiega Massimo Luschi, comandante della Polizia Municipale dell’Unione Comuni Empolese Valdelsa – e evidentemente questo ha spaventato gli spacciatori che in fretta si sono disfatti delle sostanze stupefacenti sperando che non fossero viste. Così non è stato e abbiamo recuperato i 100 grammi di marijuana. E’ un lavoro che facciamo con spirito di servizio e con orgoglio perché sappiamo quanto sia importante per la nostra comunità. Nonostante i nostri tantissimi impegni nell’ambito della sicurezza stradale, in ambito ambientale, del commercio e dell’edilizia, non abbiamo mai abbassato la guardia su questo fronte, grazie anche al sindaco di Fucecchio che ci sprona sempre a continuare questo nostra attività”.

“Nonostante il numero esiguo di agenti di cui dispone la Polizia Municipale – spiega il sindaco di Fucecchio – i controlli antidroga sulle colline delle Cerbaie non si fermano. Le difficoltà nel contrastare il dilagante fenomeno dello spaccio sono purtroppo evidenti ma non per questo ci intendiamo arrendere. Ognuno deve dare il massimo delle proprie possibilità per contrastare questo mercato a cielo aperto che oramai da anni si è stabilito sulle colline delle Cerbaie, protetto dalla fitta vegetazione. E’ evidente che servirebbero più uomini delle forze dell’ordine per ottenere dei successi duraturi. La polizia municipale sta facendo un grande sforzo nonostante le carenze di organico; carenze che è troppo facile sottolineare e basta, come ha fatto recentemente il consigliere leghista Marco Cordone, che ha ricordato come avere un agente ogni mille abitanti sarebbe l’ideale. Certo che sarebbe l’ideale, se fossero due ogni mille sarebbe ancora meglio. Ma queste sono ovvietà che non si superano con le parole. Occorre che chi siede al governo, e la Lega fa parte dell’esecutivo a pieno titolo e con ruoli di primo piano, lavori per modificare le normative sull’assunzione del personale e snellire le procedure a partire, per esempio, dal farraginoso istituto della mobilità, per non parlare delle lungaggini per l’utilizzo delle graduatorie di altri enti con concorsi già espletati. Occorre trovare tutte le soluzioni per arrivare all’assunzione di nuovo personale in maniera più rapida e semplice possibile. Il consigliere Cordone conosce bene quali sono le necessità”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »